Il referto del 118 intervenuto sul posto parla di arresto cardiocircolatorio, una morte naturale, ma i punti da chiarire sul decesso di Mario Miozzi, 65 anni, avvenuto la notte scorsa a Toro sono diversi e la vicenda per ora è avvolta nel mistero.

L’uomo viveva da solo in una casa del centro storico. Stamattina poco prima delle 10 una parente ha dato l’allarme dopo averlo trovato privo di vita sotto una scala, nella cucina dell’abitazione. Era vestito e aveva alcune ferite alla testa. Una più vistosa delle altre, un taglio sul lato destro della fronte. I carabinieri intervenuti subito dopo non hanno trovato segni di colluttazione, la porta era chiusa dall’interno, ma ai parenti dell’uomo diversi compaesani hanno riferito di un pestaggio avvenuto ieri sera vicino ad un bar del centro abitato.

Il proprietario del bar minimizza sulle voci di una lite furibonda e parla di una ”banale discussione rientrata in pochi minuti”. Ma a pochi metri di distanza altre persone a microfoni spenti riferiscono di un pestaggio e di una caduta, di un vetro rotto. Parlano insomma di segni evidenti di un lite. Ma c’è dell’altro. La vicina di casa di Miozzi dice anche di aver sentito sempre ieri sera la voce dell’uomo che dall’interno della casa ripeteva la parola “bastardo”. I parenti vogliono ora vederci chiaro soprattutto dopo aver raccolto le testimonianze dagli abitanti. Per il momento non ci sono ipotesi di reato, L’uomo era benvoluto in paese e aveva qualche problema di salute. Per gli operatori sanitari la morte è dovuta all’arresto cardiocircolatorio, ma è chiaro che sarà anche necessario chiarire cosa è accaduto la notte scorsa a Toro. Resta anche un ulteriore giallo sull’orario del decesso. Per i sanitari è avvenuto intorno alle 5 di questa mattina, per i parenti invece l’uomo potrebbe essersi sentito male ieri sera subito dopo essere tornato a casa, dunque subito dopo il litigio.

Potrebbe interessanti anche:

Carpinone, turista colta da malore alle cascate: intervento dei Vigili del Fuoco

Grande spavento questa mattina per una turista in visita nel comune di Carpinone. La donna…