Nella Sala della Costituzione della Provincia di Campobasso il convegno organizzato dall’ASVIS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) “Molise 2030 – Laboratorio d’Italia per lo sviluppo sostenibile”. Un appuntamento di confronto e divulgazione su temi e azioni previste nell’Agenda 2030 a livello mondiale.

Il convegno è stato anche un momento utile per la sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra diversi enti e associazioni territoriali, tra i quali anche il Comune di Campobasso, presente con il sindaco Roberto Gravina.

“L’Agenda 2030 ci porta ad affrontare in rete con le altre istituzioni e con le associazioni presenti sui territori, i temi, non più rinviabili, della sostenibilità e della diffusione di politiche che promuovano anche la riduzione delle disuguaglianze sociali” ha dichiarato il sindaco Gravina.

“Si tratta di azioni e di interventi che sempre più spesso partono dal basso e nascono da istanze proprie dei territori e di chi li abita, li vive e ne immagina il futuro. Per creare prospettive di sviluppo sostenibile sul nostro territorio vanno promosse, congiuntamente, politiche che abbracciano tutti i 17 obiettivi evocati dall’Agenda 2030, attraverso forme collaborative interistituzionali” ha continuato.

Il Comune di Campobasso partecipa a questo grande modello di patto di cooperazione che, per citare un esempio significativo e concreto in proposito, è stato già foriero di risultati operativi e progettuali importanti con il finanziamento di 15 milioni di euro ottenuto dalla nostra città per il PinQua (Programma Innovativo Qualità dell’Abitare), dal Ministero per le Infrastrutture e la mobilità sostenibili (Mims), grazie alla collaborazione stretta con l’Università degli Studi del Molise e tante realtà associative cittadine.

Potrebbe interessanti anche:

Pescolanciano, il Sindaco Manolo Sacco nomina la sua giunta

Grande riconferma alle amministrative 2021 per Manolo Sacco, già Sindaco di Pescolanciano …