Si terrà giovedì 14 ottobre, a partire dalle ore 16.00, in piazza Andrea d’Isernia, la rievocazione storica del passaggio in città di Celestino V nel 1294.

La manifestazione dal titolo “Il ritorno del Papa Santo” nella sua prima edizione del 2019 aveva riscosso notevole interesse, oltre che un enorme consenso di critica e di pubblico, per cui gli organizzatori, con in testa la Proloco di Isernia, hanno voluto riproporre con convinzione l’evento dopo lo stop forzato dello scorso anno.

L’amore della città per il suo Papa Santo e l’evidente potenziale turistico devono rendere questo un appuntamento fisso dell’offerta turistico-culturale della nostra città – afferma Michele Freda presidente della Proloco. E’ questo l’appello che rivolgo ai due candidati alla carica di sindaco impegnati nel ballottaggio: questa manifestazione va istituzionalizzata”.

Come nella passata edizione saranno oltre 120 i figuranti in costume diretti in maniera magistrale da Emilia Vitullo che si è occupata della regia e della sceneggiatura.

Le restrizioni anti-Covid limiteranno la kermesse alla sola Cattedrale e piazza Andrea d’Isernia, dove si potrà accedere, per i posti a sedere, solo con Green Pass da esibire all’ingresso. In caso di pioggia la manifestazione si sposterà presso l’Auditorium Unità d’Italia.

Nonostante le limitazioni per noi l’importante era ripartire – dichiara il direttore artistico Emilia Vitullo – e con tutte le attenzioni del caso, nella speranza di poterci ripetere alla grande in futuro, porteremo in scena oltre 120 figuranti con la formula vincente della passata edizione della corrispondenza dei personaggi storici con quelli dell’attuale vita pubblica della città. Rispetto al 2019 sarà proprio il sindaco Giacomo d’Apollonio a vestire i panni del Regio Governatore e questa non sarà l’unica novità, tra gli interpreti la sorpresa di altre due autorità locali”.

Ad occuparsi dei costumi, nonché della relativa ricerca storica, la costumista Teresa Carafa che anche questa volta sarà a Isernia per fornire il proprio apporto all’iniziativa.

La rievocazione storica sarà preceduta il giorno 13 da altri due appuntamenti: il convegno “Dialoghi su Celestino: i Papi di Dante” alle ore 16.00 presso l’aula magna dell’ex seminario di via Mazzini e la Santa Messa in cattedrale, officiata da Monsignor Camillo Cibotti, vescovo della Diocesi di Isernia-Venafro, prevista per le ore 18.30. Nel corso della funzione religiosa saranno esposte alla venerazione dei fedeli le croci donate nel 1294 da Celestino V.

L’escursione “Sui passi di Celestino” a cura dell’associazione Italia Nostra – sezione di Isernia, prevista per ieri 10 ottobre, a causa delle avverse condizioni meteo è stata rimandata a data da destinarsi.

Potrebbe interessanti anche:

Pescolanciano, il Sindaco Manolo Sacco nomina la sua giunta

Grande riconferma alle amministrative 2021 per Manolo Sacco, già Sindaco di Pescolanciano …