Si è svolta a Roma la VII^ assemblea nazionale delle Organizzazioni di Produttori della Pesca e dell’Acquacoltura aderenti a Federop.it. Tra i temi trattati quelli dell’innovazione, digitalizzazione, sostenibilità quali paradigmi per la crescita delle O.P. della pesca e dell’acquacoltura alla luce dell’avvio del nuovo fondo strutturale Feampa e dell’avvio delle filiere e dei distretti della pesca e dell’acquacoltura nazionale.
Si è trattato di un importante momento di confronto tra le OP italiane per discutere insieme sulle miglior azioni da intraprendere per affrontare il difficile momento di cristi attuale congiunturale e particolarmente complesso per il settore della pesca.
In considerazione di ciò l’assemblea, e successivamente il consiglio nazionale, all’unanimità hanno deliberato per un importante svolta radicale nelle sua dirigenza, affidando nuovamente la Presidenza ad un Presidente di OP, operatore sul campo, dopo un lungo periodo amministrato prevalentemente da tecnici e consulenti. Secondo questo stesso criterio sono stati eletti i nuovi membri del cda.
Il nuovo consiglio della federop.it è così composto:
Presidente è Basso Cannarsa della Op San Basso di Termoli (segmento pesca a strascico e mitilicoltura); Luigino Pellà della Op Pescatori di Pila è il Vice-presidente Vicario (pesca pesce azzurro – volante), secondo Vice Presidente è Sonia Barchelli della Op Labronica di Livorno (pesca strascico e artigianale).

Completano il consiglio i seguenti membri: Giovanni Di Mattia della Op della vongola della pesca teramana (pesca vongole – draghe), Apollinare Lazzari della Op Associazione Pesca di Ancona (pesca a strascico), Natale Amoruso della Op della Pesca di Trapani (pesca a strascico, palangaro e artigianale), Barbara Zambuchini della Op Abruzzo Pesca (pesca pesce azzurro – volante e circuizione) e Tonino Giardini della Op Pesca di Fano Marotta e Senigallia ( pesca vongole, strascico, palangaro e artigianale).

La compagine di governo della federazione sarà con tutta probabilità implementata con l’inserimento in base alla necessità per la presenza di tutti i segmenti produttivi della pesca e acquacoltura.
Il consiglio neoeletto ha voluto esprimere un ringraziamento particolare al Consiglio uscente ed in particolare al presidente uscente dr. Mario Bello.

“Ringrazio tutti i soci della Federop.it per la fiducia mostrata, un importante impegno che intendo assumere con onore e grande senso di responsabilità” sono state le prime parole espresse dal Presidente neoeletto che dichiara come tra i primi obiettivi da perseguire vi è quello di allargare la base associativa a tutte le OP italiane per poter rappresentare nel miglior modo possibile al Ministero delle Politiche Agricole, Forestali, della Pesca ed Acquacoltura quelle che sono le esigenze dei produttori al fine di poterle insieme risolvere, anche con il supporto di tutte le associazioni di categoria.

Potrebbe interessanti anche:

Pescolanciano, il Sindaco Manolo Sacco nomina la sua giunta

Grande riconferma alle amministrative 2021 per Manolo Sacco, già Sindaco di Pescolanciano …