Il teatro del Loto di Ferrazzano ha presentato il cartellone della ripartenza, dopo il lungo stop causato della pandemia, con una conferenza stampa che si è tenuta nel palazzo ex Gil di Campobasso e alla quale, oltre al direttore artistico del teatro, Stefano Sabelli, hanno partecipato l’assessore regionale alla Cultura, Vincenzo Cotugno, i sindaci di Ferrazzano e Guglionesi, Antonio Cerio e Mario Belotti, e il vicesindaco di Campobasso Paola Felice. Sabelli insieme agli spettacoli ha illustrato anche i lavori che sono stati eseguiti al Loto negli ultimi due anni, tra ristrutturazione dell’edificio (che consentirà ora una completa fruizione della struttura) e realizzazione di opere d’arte come i mosaici e la street art sulle facciate. Il cartellone sarà aperto venerdì e sabato prossimi da Nicola Piovani, il musicista premio Oscar proporrà il suo spettacolo “Note a margine su La Musica è pericolosa”; si prosegue poi il 31 ottobre e il primo novembre con “Certi di esistere” scritto e diretto da Alessandro Benvenuti; il 21 e il 22 novembre sarà in scena un testo di Giorgio Faletti, “L’ultimo giorno di sole”, interpretato da Chiara Buratti con la regia di Fausto Brizzi; dal 9 al 12 dicembre per quattro sere “L’Asino” di Jon Jesper Halle che ha tra i protagonisti lo stesso Sabelli; infine il 16 e il 17 dicembre torna al Loto Sonia Gallerano che è tra gli interpreti di “Naufragium” di Sonia Antinori.

Potrebbe interessanti anche:

Turismo, giugno 2022: già numeri da record. Costa molisana a +15% rispetto al 2021

Durante le ultime due stagioni estive caratterizzate dal Covid le spiagge erano diventate …