Sono stati 378, nel 2020, gli incidenti stradali avvenuti in Molise: 545 i feriti e 25 i morti. Il dato, condizionato dal lockdown, e’ inferiore rispetto a quelli dei due anni precedenti. Nel 2019, infatti, c’erano stati 555 incidenti (28 morti e 913 feriti) e nel 2018 478 (15 e 731). Tra il 2010 e il 2020 i decessi legati ad incidenti stradali sono scesi del 10,7% (in Italia -41,8%). E’ quanto emerge dal report “Incidenti stradali” curato da Aci e Istat. A livello territoriale, il maggior numero di incidenti, 263, si e’ registrato nella provincia di Campobasso, dove ci sono stati 18 morti e 384 feriti. Nel Campobassano gli incidenti erano stati 396 nel 2019 (22 morti e 636 feriti) e 340 nel 2018 (11 morti e 527 feriti). Segue l’Isernino, con 115 scontri, sette morti e 161 feriti (nel 2019 159, 6 e 277; nel 2018 138, 4 e 204). La maggior parte degli incidenti, 196, e’ avvenuto su strade urbane. Seguono le strade statali (107), le provinciali (42) e le autostrade e raccordi (12). Dei 25 decessi, 16 riguardano incidenti avvenuti su strade statali, sei su strade urbane, due su provinciali e uno su strade comunali extraurbane. Il mese con piu’ incidenti, 54, e’ stato agosto e quello con meno incidenti e’ stato aprile (5). Il mese con piu’ morti, 10, e’ stato luglio, quelli con meno morti aprile, maggio e ottobre (0). Del totale delle vittime del 2020, 15 erano i conducenti (13 maschi e 2 femmine), quattro erano persone trasportate (2 maschi e 2 femmine) e sei erano pedoni (4 maschi e 2 femmine). Negli ultimi venti anni, in Molise l’anno con piu’ morti per incidenti stradali, 50, e’ stato il 1991, mentre quello con meno decessi e’ stato il 2018 (15).

Potrebbe interessanti anche:

Incidente sulla Bifernina, oggi l’autopsia sul corpo di Alessandro Palazzo

E’ stato conferito all’anatomopatologo Massimiliano Guerriero l’incarico di effettuare l’a…