Torna l’appuntamento autunnale della Lilt, da sempre in campo per diffondere le buone pratiche dei controlli periodici anche nelle giovani donne. La presidente della Sezione provinciale di Isernia, Maria Ottaviano, pone l’accento sui dati di un’attività, quella della Lilt isernina, che ha superato i 32 anni dall’istituzione: “All’inizio abbiamo faticato molto – ha ricordato -, ma le campagne informative, il nostro ingresso nelle scuole, gli incontri in sede e il lavoro instancabile delle volontarie ci consentono un bilancio positivo: ecografia e mammografia al seno sono entrati nella routine della vita di tutte le donne dai 45 anni in poi”.

L’obiettivo di quest’anno è abbassare la soglia: “I dati medico-scientifici – ha spiegato Ottaviano – mostrano una nuova evidenza: è importante che la prevenzione inizi già a 30 anni”. Per arrivare anche alle più giovani tante le iniziative del ‘mese rosa’ della Lilt di Isernia. In primis l’illuminazione della Palazzina Liberty di Venafro, il monumento simbolo della città al centro della movida e, quindi, sotto gli occhi soprattutto delle più giovani. Poi la distribuzione di brochure informative, disponibili in farmacia, negli studi dei medici di base, nei luoghi dello sport, con le indicazioni per il percorso da seguire.

La novità è l’accordo tra la presidenza nazionale della Lilt e l’Ircss Neuromed di Pozzilli. Il progetto si chiama ‘Gli amici di Sara’ e consentirà visite gratuite, presso la struttura di Pozzilli, il 29 ottobre prossimo.

Per accedere è necessaria la prenotazione. Sempre all’Ircss Neuromed, il 30 ottobre prossimo, si svolgerà un convegno divulgativo sui temi della prevenzione dei tumori del seno. Mentre il 17 ottobre prossimo, presso Odontosalute a Isernia, si svolgerà l’evento ‘Beauty in Life’ a partire dalle 15,30. “Fate un regalo a voi stesse: partecipate agli eventi di ‘Ottobre in rosa’ – è l’invito della dottoressa Maria Ottaviano –, il tempo speso per la nostra salute ci fa guadagnare anni di vita. La ricerca ha fatto passi in avanti giganteschi, alcune forme di tumore oggi sono guaribili, ma fondamentale resta sempre il fattore tempo per il quale fondamentali sono i controlli periodici”.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, 10 positivi e un nuovo ricovero al Cardarelli. Ci sono anche 11 persone guarite

Dieci nuovi contagi ed un nuovo ricovero in Malattie infettive. Sono i dati dell’ultimo bo…