Il Giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Campobasso ha emesso otto condanne per altrettanti imputati nell’indagine antidroga “Piazza Pulita”, avviata in Molise nel mese di marzo del 2018 e conclusasi nel maggio del 2020 con numerosi arresti. Le sentenze riguardano gli imputati che si erano avvalsi del rito abbreviato; sono stati condannati a pene che vanno da 2 anni e 6 mesi a 10 anni e 10 mesi, per un totale di circa 53 anni di reclusione- L’operazione, che fu condotta da Carabinieri e Guardia di Finanza e coordinata dalla Procura di Campobasso, consentì di bloccare un traffico di stupefacenti in provincia di Campobasso e a fermare un percorso di espansione della criminalità organizzata campana in Molise. Furono in particolare individuati tre sodalizi che commerciavano sostanze stupefacenti e praticavano estorsioni e minacce a mano armata oltre al riciclaggio e il reimpiego di denaro di provenienza illecita, tutto aggravato dal “metodo mafioso”. L’operazione si era conclusa con la denuncia di 63 persone e il sequestro di circa 3 chili e mezzo di droga e di immobili per circa un milione di euro. Durante le indagini inoltre furono accertate circa 2.500 cessioni stupefacente.

Potrebbe interessanti anche:

Alluvione ad Ischia, anche i Vigili del fuoco di Campobasso sul luogo della tragedia

Anche i vigili del fuoco del Comando provinciale di Campobasso sono andati in soccorso del…