Nella giornata di ieri una delegazione di partecipanti al Progetto internazionale Smart Adria tra Italia, Albania e Montenegro, ha raggiunto il porto di Termoli per una study visit presso la Guidotti Ships.

L’iniziativa, volta a promuovere lo sviluppo e la condivisione di pratiche nella blue growth, vede coinvolte la Regione Molise, che con il supporto dell’università del Molise ha organizzato la giornata, così come la Regione Puglia e diversi enti universitari e di gestione di Albania e Montenegro.

Ad attenderli c’era l’amministratore Domenico Guidotti il quale, dopo aver presentato la storia dell’azienda, ha accompagnato i suoi ospiti nei pressi della base antinquinamento, unica in Molise, per una dimostrazione di bonifica in mare.

È seguita poi una visita guidata a bordo della Motonave Zenit, utilizzata per il traffico nazionale con le Isole Tremiti e quello internazionale con la Croazia, e l’uscita in mare a bordo della Motonave Shark dove gli ospiti hanno potuto degustare il pesce locale, visitare il borgo da una “nuova prospettiva” e praticare pescaturismo.

La giornata si è conclusa presso la sede Unimol di Termoli dove gli ospiti sono stati accolti nella Notte dei Ricercatori organizzata e promossa dal Progetto Interreg CASCADE “CoAStal and marine waters integrated monitoring systems for ecosystems proteCtion AnD managemEnt” (INTERREG V-A Italy-Croatia), per il quale Unimol è partner scientifico e la Regione Molise e l’Area Marina Protetta di Torre Cerrano sono partner associati.

Potrebbe interessanti anche:

Castrataro eletto Sindaco, gli auguri di Saia: “Studiare strategie coordinate per il rilancio dell’intera Provincia”

Lo spoglio delle schede di voto relative al ballottaggio per le amministrative 2021 di Ise…