Terza uscita precampionato per il Circolo La Nebbia Cus Molise che domani e sabato sarà impegnato nel Memorial Rogerio organizzato dalla Real Dem e in programma a Montesilvano. Sarà un momento importante per ricordare quello che è stato un campione dentro e fuori dal campo, Rogerio Rocha da Silva, pivot brasiliano scomparso a soli 39 anni nell’agosto del 2017. Il calcettista ha militato negli ultimi 14 anni della sua carriera quasi ininterrottamente nel nostro paese vestendo anche le maglie della Real Dem e del Montesilvano, vincendo tra l’altro diversi scudetti e trofei. Rogerio è stato protagonista anche al Palaunimol proprio con la maglia del Real Dem. Il quadrangolare vedrà in campo oltre a rossoblù e padroni di casa, il Sammichele e la Tombesi Ortona. L’evento, organizzato dal club del presidente Enea D’Alonzo, vedrà confrontarsi due formazioni del torneo cadetto e due di A2. Capitan Di Stefano e compagni giocheranno domani pomeriggio alle ore 17 contro il Sammichele e poi, sabato contro la vincente o la perdente tra Real Dem e Ortona. L’occasione sarà propizia per mettere ulteriormente a punto gli schemi e continuare a carburare in vista degli impegni ufficiali. Si valuteranno, tra l’altro, le condizioni di Vicente Tirapo, uno dei nuovi acquisti del sodalizio molisano, fino ad ora mai impegnato a causa di un problema fisico che gli ha impedito di scendere in campo. Problema che è in via di risoluzione. Lo spagnolo proverà nel riscaldamento e da lì verrà deciso il suo impiego. Sarà, invece, ancora out il portiere Vinicius Oliveira, anche lui bloccato da un problema muscolare e tenuto precauzionalmente a riposo. Al suo posto dunque ancora spazio a Tozarelli. Da un punto di vista tecnico il Circolo La Nebbia Cus Molise cercherà di confermare sul campo le buone impressioni destate nelle sfide di Manfredonia e nel quadrangolare vinto in casa sabato scorso per compiere ulteriori progressi in vista del primo impegno ufficiale previsto dal calendario il 9 ottobre in casa contro il Benevento. “Quello di Montesilvano è per noi un appuntamento molto importante non dal punto di vista tecnico ma umano – rimarca alla vigilia il trainer rossoblù Sanginario – ringraziamo il presidente della Real Dem Enea D’Alonzo per aver pensato a noi e siamo fieri di poter scendere in campo nel ricordo di un grande campione e di un grande uomo quale era Rogerio che abbiamo avuto modo di apprezzare proprio in casa nostra quando vestiva la maglia della Real Dem. Teniamo particolarmente a questo appuntamento che sarà sicuramente una grande festa di sport”.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Lega Pro, Campobasso domani ospite della Turris. Ufficiale, Persia è un nuovo giocatore rossoblu

Non c’è tempo per analizzare nel migliore dei modi la sconfitta casalinga contro il Bari, …