Il sindaco Giacomo d’Apollonio, nel segno del gemellaggio che nel 2011 ha unito i Comuni di Isernia e Sant’Elia Fiumerapido in ragione d’un plurisecolare rapporto di fede verso i Ss. Cosma e Damiano, ha inviato una nota al sindaco di Sant’Elia, l’avv. Roberto Angelosanto, per invitarlo a partecipare con una delegazione alle celebrazioni religiose del 26 settembre, primo dei tre giorni di festa che Isernia dedica ai Santi Medici.
A causa delle limitazioni per il contrasto alla pandemia, la processione con i fedeli non potrà svolgersi, e i busti dei due Anargiri saranno trasportati dalla cattedrale alla loro chiesa con un automezzo.
Invece avrà luogo regolarmente, alle ore 10, nel duomo di San Pietro, la solenne messa pontificale presieduta dal vescovo Camillo Cibotti.
Per tenere viva la tradizione, interverrà anche una rappresentanza dei pellegrini di Olivella, frazione di Sant’Elia.

Potrebbe interessanti anche:

Castrataro eletto Sindaco, gli auguri di Saia: “Studiare strategie coordinate per il rilancio dell’intera Provincia”

Lo spoglio delle schede di voto relative al ballottaggio per le amministrative 2021 di Ise…