Domenica 26 settembre alle ore 18.00, presso il palazzo municipale di Isernia, si terrà l’Educational La vestizione della sposa. Alla scoperta dei costumi molisani. L’evento è statofortemente voluto dalla Pro Loco di Isernia ed inserito nel cartellone del settembre isernino.

Un progetto ideato e curato dal dott. Antonio Scasserra, ex direttore del Musec, nato nel 2010 eportato nelle piazze, castelli e palazzi molisani ma presentato anche nei luoghi di cultura di Roma e in Sardegna, per eventi di grande respiro, in collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali, riscuotendo sempre un enorme consenso di critica e di pubblico.                                                          Nonostante la triste chiusura del museo, Scasserra, convinto più che mai della pubblica fruizione della sua collezione che, pur rimanendo un patrimonio privato, riveste un interesse culturale storico-antropologico nazionale, intende continuare e ripartire con la sua missione riguardo la conoscenza e la valorizzazione dei costumi tradizionali del Molise proprio da Isernia, il capoluogo pentro dove tutto è nato e da poco concluso con la chiusura di quello che era uno dei musei più interessanti d’Italia.  

La vestizione della sposa. Alla scoperta dei costumi molisani è un educational che sintetizza i risultati di anni di studio e di ricerca del suo ideatore, ma anche del suo vissuto personale e famigliare, in quanto gli antichi rituali matrimoniali, non solo sono stati studiati da Scasserra ma anche vissuti in occasione del suo matrimonio nel settembre del 2012, ripercorrendoe rivivendo passo passo tutti i cerimonialiconsuetudinari, proprio come si faceva una volta.

                                                                                                                                   Lo scopo principale dell’educational è quello di far conoscere ad un pubblico, il più variegato possibile, il giorno più significativo delle ragazze di un tempo, mettendo in scena quella che era realmente la vestizione di una sposa contadina la mattina delle nozze. Un rituale arcaico davvero suggestivo e pieno di significati antropologici che riassume tutta la cultura popolare relativa all’uso dei costumi e gioielli tradizionali particolarissimi.Un modo diverso ed originale di faredivulgazione culturale, portando alla conoscenza del pubblico uno degli aspetti meno conosciuti e più interessanti della cultura molisana, in manieradel tutto originale.

Si prospetta così una serata davvero interessante sotto il profilo culturale e molto coinvolgente sotto il profilo emotivo. Scasserra racconterà magistralmente il mondo dei costumi tradizionali molisani accompagnando il pubblico presente in una sorta di viaggio nel tempo in cui, le protagoniste di una volta, rivivranno attraverso ragazze in costume che officeranno dal vivo la vestizione di una sposa. Si aprirà così un mondo affasciante ormai scomparso in cui saranno rivissuti riti ancestrali e svelati oggetti misteriosi carichi di significati. Per l’occasione saranno presentati dei meravigliosi costumi e gioielli antichi della collezione Scasserra che riguardano i paesi del circondario isernino, tra i più rinomati per i loro abiti tradizionali, in particolare, la ragazza che incarnerà la parte della sposa vestirà, per la prima volta dopo il restauro, l’antico costume di Isernia che era esposto al Musec e mai indossato da decenni.

Per rendere ancor più suggestiva l’atmosfera, il racconto verrà arricchito da accompagnamenti musicali eseguiti dal vivo dal maestro Ernest Carracillo.

Potrebbe interessanti anche:

L’Amministrazione di Civitanova del Sannio invita al risparmio d’acqua

L’Amministrazione di Civitanova del Sannio ha invitato la cittadinanza al risparmio …