‘Fase difensiva e fase offensiva nel futsal e nel calcio similitudini e differenze’. E’ stato un successo il clinic Città di Campobasso che ha aperto una lunga giornata all’insegna dello sport e della cultura. Al Palaunimol, ospiti illustri quali mister Fausto Scarpitti ex guida tecnica dell’Acqua e Sapone, Piero  Basile tecnico del Napoli Futsal e Marco Maestripieri docente presso il settore tecnico della Figc, hanno argomentato sul tema rispondendo con grande piacere e professionalità alle domande dei partecipanti (tra loro anche studenti del corso di Scienze Motorie dell’Unimol). Ad aprire la mattinata è stato il presidente del Cus Molise Maurizio Rivellino. “E’ un onore per noi organizzare questo evento e avere relatori illustri che dibatteranno su un tema importante. Come Cus, insieme all’Unimol, abbiamo sempre cercato di  unire sport e cultura e questa è la dimostrazione. Ringrazio il professor Guerra per il suo prezioso contribuito giornaliero, Marco Sanginario e tutto il personale del Centro Universitario Sportivo del Molise per quello che fanno quotidianamente in termini di promozione della pratica sportiva. Siamo felici di poter viere con tutti  voi una gran bella giornata”. Il sindaco di Campobasso Roberto Gravina ha rimarcato l’importanza dell’evento. “Lo sport è stato da sempre un aspetto centrale della nostra amministrazione – ha detto – questi eventi fanno bene non solo a chi pratica lo sport ma a tutta la nostra città e alla regione. Complimenti a chi ha pensato e organizzato questa bella giornata divisa tra cultura e sport”. Ha preso poi la parola il professor Germano Guerra, delegato del rettore allo sport, moderatore del convegno. “Porto i saluti del rettore dell’Unimol, professor Brunese e da medico sportivo, direttore del dipartimento di Medicina e Scienza della salute Vincenzo Tiberio,  ci tengo a sottolineare l’importanza della prevenzione e delle visite mediche in ambito sportivo. Un aspetto, questo,  al quale teniamo in maniera particolare. La scienza in generale, è ampia e al suo interno vanno sicuramente inserite anche la tecnica e la tattica, oggi al centro del clinic. Calcio a undici e calcio a cinque sono due sport diversi che condividono però molto”.

“E’ un piacere e un onore essere qui oggi – ha rimarcato Piero Basile tecnico del Napoli Futsal – quello della fase difensiva e offensiva è un aspetto che accomuna parecchio le due discipline. Oggi c’è grande voglia di recuperare subito la palla per tramutare subito la fase difensiva in offensiva. Il calcio sta prendendo spunto dal futsal e la cosa non può che farmi  piacere”.

Scarpitti ha sottolineato come dal canto suo le similitudini tra le due discipline ci sono soprattutto nella fase di non possesso. Probabilmente si potrebbe lavorare di più a livello individuale per continuare a crescere e avvicinare ancora di più le due discipline”.

“Il calcio è lo sport diviso in calcio a undici e a cinque – ha spiegato Maestripieri – oggi è cambiata la metodologia nel mondo del calcio. Si tende a prendere spunto dal futsal soprattutto per quanto concerne la difesa uno contro uno. Si lavora molto per principi di gioco che ogni allenatore fornisce alla propria squadra e vengono messi in pratica sul campo. Si sta apprendendo molto dal futsal ed io lo reputo utilissimo. Se un giorno dovessi tornare ad allenare vorrei nel mio staff un tecnico di futsal”.

Poi il dibattito si è sviluppato in base a quelle che sono state le domande dei presenti, attenti a seguire le indicazioni e le risposte dei relatori. I relatori hanno portato ad esempio le loro esperienze personali in ambito sportivo ed è venuta fuori  una mattinata all’insegna del confronto e della cultura che si è conclusa con la consegna di prodotti tipici ed una maglia celebrativa dell’evento ai relatori intervenuti.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio a 5, Cln Cus Molise, pari per l’under 19 nel derby contro lo Sporting Venafro

SPORTING VENAFRO      2 CLN CUS MOLISE              2 (1-2 primo tempo)  Sporting Venafro:…