Nel corso di una lunghissima conferenza stampa il Commissario ad acta per la Sanità, Donato Toma, ha presentato questa mattina il piano operativo straordinario 2019/2021 da lui adottato. Un piano – ha tenuto a precisare – redatto dall’ex Commissario Giustini e sul quale – ha precisato Toma – ho operato soltanto degli interventi necessari di aggiustamento. L’intervento vero – ha detto – quello sul quale effettivamente adotterò scelte dirette, lo si vedrà sul prossimo POS, quello relativo agli anni 2022/2024. Detto questo, Toma ha poi esposto quali sono le sue linee guida in materia di sanità, precisando sia gli interventi nell’attuale documento da poco adottato, sia gli obiettivi futuri.

Potenziare il sistema di prevenzione e la rete territoriale, migliorare l’offerta ospedaliera, investire in infrastrutture, tecnologia e risorse umane: sono questi i tratti che caratterizzano il POS appena adottato. Spegnendo polemiche che si erano accese nei giorni scorsi, Toma ha precisato che non ci saranno riduzioni nei servizi e nelle specializzazioni attualmente offerti dagli ospedali molisani, a partire dal Punto Nascite a Termoli sino ad Oncologia a Isernia. Al contrario, ha detto, i servizi andranno rafforzati e sono in programma 930 assunzioni in tre anni.

Toma è intervenuto anche sulle polemiche sorte in consiglio regionale, ribadendo che sul Piano Operativo 2022/2024 ci sarà un confronto in Consiglio regionale. Un impegno ad ascoltare, il suo, ma non concordare atti e interventi. Rispondo al Governo, come Commissario, e non al Consiglio regionale, ha sottolineato.

Infine un obiettivo ma questa volta di carattere politico, e quindi da presidente di regione: ottenere per il Cardarelli di Campobasso la qualifica di DEA ospedaliero di II livello e trasformare gli ospedali di Isernia e Termoli in DEA di Primo.

Potrebbe interessanti anche:

Piano sanitario, la Cgil contesta mancata concertazione. Lunedì presidio davanti al Consiglio regionale

Pieno rispetto dei lavoratori della sanità e offerta qualificata e diffusa di servizi: è l…