Torna a suonare, anche in provincia di Isernia la campanella per gli studenti di ogni ordine e grado, che questa mattina hanno potuto riprendere le attività didattiche in presenza al 100%, nonostante tutte le raccomandazioni previste per il contenimento della pandemia. Ingressi scaglionati e differenziati, mascherine e distanziamento, green pass per docenti e personale scolastico. Il possibile insomma per scongiurare il ritorno alla didattica a distanza.

Pronti gli istituti scolastici a riportare gli studenti alla normalità, anche attraverso nuovi dispositivi per il controllo agli ingressi: termoscanner per la verifica del green pass per le operazioni quotidiane e per consentire un ingresso fluido e dinamico di studenti e docenti.

Tornano in classe anche gli studenti degli istituti superiori, con l’entusiasmo del primo giorno e con le attenzioni necessarie e obbligatorie per proseguire in presenza fino alla fine dell’anno scolastico.

Le precauzioni predisposte dai dirigenti scolastici sono le medisime per tutti, compreso l’uso della mascherina all’interno delle classi e dei vademecum per convivere adeguatamente con l’attuale pandemia.

Giungono dal Sindaco Giacomo D’Apollonio gli auguri per tutti gli studenti che oggi intraprendono il nuovo anno scolastico.

Con l’inizio del nuovo anno scolastico, desidero rivolgere un sincero messaggio di augurio e di proficua attività agli studenti, ai loro docenti e a tutto il personale che opera negli istituti della nostra città.

Le ultime prescrizioni contro la pandemia, che con l’impegno delle strutture comunali e dei dirigenti sono state pianificate con serietà e attenzione, mi consentono di confidare sul fatto che le lezioni potranno svolgersi con regolarità e serenità, con un ritorno in classe garantito nel modo migliore, con le aule pronte e i servizi efficienti ma, soprattutto, in totale sicurezza sanitaria.

Dopo le limitazioni imposte dal lockdown e dalla didattica a distanza, sono convinto che negli studenti è vivo il desiderio di tornare a occupare i banchi in condizioni di normalità. Molto dipenderà anche dal sentirci tutti parte di una comunità, dallo spirito di solidarietà e di vicinanza che le istituzioni e il mondo della scuola riusciranno a garantire, e che pure le famiglie degli alunni sapranno senz’altro esprimere.

L’istruzione rappresenta uno dei pilastri fondamentali del nostro Paese, un patrimonio di valori sul quale dobbiamo investire con attenzione e dedizione, perché dalla scuola scaturisce gran parte del futuro delle nuove generazioni, dalla scuola dipende il domani della nostra società.

L’aspettativa di tutti è che i nostri ragazzi possano vivere questa nuova esperienza di studio, che inizia oggi, in un ritrovato clima di armonia e di arricchimento culturale e umano.

Buon anno scolastico a tutti!”

Potrebbe interessanti anche:

Covid, nell’ultimo bollettino nessun nuovo caso su 277 tamponi processati

Oggi – sabato 16 ottobre – in regione nessun nuovo caso su 277 tamponi process…