Dopo gli spiacevoli eventi registrati nei giorni scorsi a Belmonte del Sannio, relativi al danneggiamento dell’area dell’isola ecologica, l’Amministrazione comunale si è trovata costretta a sporgere una nuova denuncia a causa della manomissione da parte di alcuni malfattori della casetta adibita alla differenziazione dei rifiuti presente nel centro cittadino.

A comunicarlo è stata una nota del Municipio: “Questa Amministrazione si trova, suo malgrado, di nuovo a denunciare un fatto increscioso, verificatosi negli stessi giorni in cui ignote persone appiccarono il fuoco ai cassonetti dell’immondizia, questi ubicati all’interno dell’area recintata adibita a isola ecologica.

Ad essere presa di mira questa volta è stata la casetta per la differenziazione rifiuti, sita nel centro abitato, adiacente all’edificio dei garage del nostro Comune, in via Aldo Moro; la stessa è stata installata qualche mese addietro, per l’utilizzo da parte degli utenti che soggiornano momentaneamente nel nostro territorio.
Ignoti criminali hanno manomesso il sistema di funzionamento, bloccando gli sportelli dell’apparecchiatura, tanto da danneggiarla e renderla inutilizzabile. Anche per questi fatti è stata sporta denuncia penale all’Autorità Giudiziaria; le indagini sono espletate dai Carabinieri di Agnone, i quali hanno già acquisito i video della telecamera di videosorveglianza, quest’ultima posizionata appositamente per monitorare l’uso della casetta.

Potrebbe interessanti anche:

La casa diventa bazar della droga, arrestato un 40enne a Santa Croce

Avevano creato non pochi sospetti quegli sconosciuti visti girovagare alla periferia di Sa…