Ancora una volta, la tanto auspicata sinergia tra cittadino e Forze dell’Ordine, ha dato i frutti sperati. E’ accaduto a Bojano dove un malvivente si era intrufolato nell’abitazione da una portafinestra, una volta all’interno, indisturbato, aveva messo a soqquadro tutti gli ambienti e raccolto della refurtiva in una borsa, anch’essa trovata in casa, pronto per darsi alla fuga, quando lo scrocco della porta annuncia il rientro dei proprietari. Da poco passate le 17, quando gli ignari proprietari, una volta in casa realizzano subito cosa era accaduto e danno l’allarme alla Centrale Operativa di Via Croce che invia sul posto due autoradio dell’Aliquota Radiomobile. Nel tragitto, il proprietario ha segnalato che il ladro era sul balcone, dove è stato raggiunto alcuni attimi dopo dagli uomini in uniforme e perquisito. Il giovane, un 26enne italiano, non poteva far altro che seguire i Carabinieri in caserma per le formalità di rito, espletate le quali, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Campobasso, è stato recluso nel carcere di Vasto. La refurtiva è stata restituita ai proprietari, che hanno denunciato anche i danneggiamenti degli infissi.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, monitoraggio settimanale: il Molise torna a rischio basso. 4 i nuovi casi su 325 tamponi

Quattro nuovi contagi su 325 tamponi processati, con il tasso di positività all’1,23…