Scatta l’obbligo del Green pass per poter avere accesso ad alcuni servizi, per esempio locali al chiuso, cinema, teatri, musei sale gioco.
La cabina di regia a Palazzo Chigi ha deciso la riapertura in presenza a settembre per tutte le scuole.
La norma non dovrebbe essere accompagnata da sanzioni. Inoltre il Green pass sarà obbligatorio per il personale scolastico. Per gli studenti delle scuole secondarie che dovranno sottoporsi a tampone, il nuovo decreto prevede prezzi calmierati. L’ipotesi della gratuità dei test anti-covid è stata scartata perché avrebbe potuto non incentivare i più giovani a vaccinarsi.
Sul versante delle misure di prevenzione del contagio Covid, il Green pass sarà con ogni probabilità reso obbligatorio per gli studenti universitari.
Sul tema trasporti, si va verso l’aumento della capienza dei trasporti a lunga percorrenza, a cominciare dai treni. L’orientamento è di aumentare la capienza dal 50% all’80% dei posti disponibili.
Per la lunga percorrenza la misura entrerà in vigore il 1 settembre anche se durante la cabina di regia si è valutato di anticipare l’inizio al 20 agosto. Il certificato verde, sui traghetti, non sarà necessario per i viaggi intra-regionali. Per quanto riguarda gli autobus l’ipotesi è che valga per i viaggi che attraversano due regioni. Per i clienti degli alberghi che vogliono accedere ai ristoranti e ai bar al chiuso nelle strutture non ci sarà invece nessun obbligo. Infine, i giorni obbligatori di quarantena per i vaccinati (con due dosi) positivi al Covid 19 dovrebbero scendere da dieci a sette. Restano dieci i giorni di quarantena per i non vaccinati. Nel frattempo, Regioni ed enti locali hanno dato parere favorevole, in Conferenza Unificata, al Piano scuola del ministro Patrizio Bianchi.

Potrebbe interessanti anche:

Festa di solidarietà, la Piccola Underground Orchestra a Pesche

Festeggiare insieme la solidarietà e il reciproco arricchimento tra persone: è l’obiettivo…