Anche le celebrazioni in onore di San Basso a Termoli, alla stregua di quanto avvenuto in altre località molisane in occasione dei festeggiamenti del Santo Patrono, sono state condizionate dall’emergenza pandemica, che ha imposto un rigido rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid e il contingentamento del numero dei partecipanti alle funzioni religiose. Ciò nonostante, la comunità termolese si è stretta intorno al Santo con la devozione di sempre. Ieri, la Celebrazione Eucaristica nella Cattedrale, presieduta da mons. Claudio De Luca, vescovo di Termoli-Larino, la processione a mare e l’esposizione del Santo simulacro al porto; nella mattinata di oggi, la Messa dell’Aurora celebrata davanti al Mercato ittico e, questa sera, il Solenne Pontificale in Piazza Duomo, presieduto sempre dal vescovo, al quale hanno partecipato il sindaco della città adriatica, Francesco Roberti, il presidente della Regione Molise, Donato Toma, e altre autorità civili e miliari. Per coloro che non hanno avuto la possibilità si seguire la funzione religiosa in Piazza Duomo, c’è stata la Celebrazione Eucaristica presso la Chiesa di San Timoteo.

A chiusura delle celebrazioni, la processione per le vie principali di Termoli della statua di San Basso, trasportata su un pick up della Protezione civile molisana, e il rientro in Piazza Duomo, dove mons. De Luca ha impartito la benedizione. Momenti emozionanti e coinvolgenti per i termolesi, ma anche per i numerosi turisti che hanno assistito agli eventi.

Potrebbe interessanti anche:

Festa di solidarietà, la Piccola Underground Orchestra a Pesche

Festeggiare insieme la solidarietà e il reciproco arricchimento tra persone: è l’obiettivo…