“Chi sono i nuovi proprietari del Gemelli di Campobasso? Qual è il loro progetto aziendale? Quale il ruolo di controllo della Regione e le intenzioni sull’accreditamento al servizio sanitario regionale?”. Sono alcune delle domande che la consigliera regionale del Pd del Molise Micaela Fanelli rivolge al presidente della Regione Donato Toma in una interrogazione presentata a Palazzo D’Aimmo. La Fanelli chiede anche di sapere “se la nuova struttura continuerà a rappresentare un polo universitario di ricerca, formazione, assistenza di alta qualificazione e centro di chirurgia avanzata, se saranno salvaguardati gli attuali livelli occupazionali, se saranno ancora garantite tutte le prestazioni attualmente erogate e se è intenzione della Regione attivare un tavolo istituzionale con tutti i soggetti interessati, compresi i sindacati”.
La Fanelli aggiunge: “E’ indispensabile chiarire all’opinione pubblica le conseguenze dell’operazione di vendita del 90% del Gemelli spa al gruppo San Stefar, che ha dichiarato di voler investire in Molise, mantenendo gli attuali assett di occupazione e fornitura di servizi sanitari. Bene, nelle intenzioni. Ma i molisani hanno diritto di esigere il massimo della chiarezza e che gli impegni siano cristallizzati, nell’unico interesse del diritto alla salute”.

Potrebbe interessanti anche:

L’8 dicembre si accendono le luci del Natale a Castelpetroso

Dall’8 al 12 dicembre 2021, il borgo di Castelpetroso si trasformerà in un luogo mag…