Seduta di laurea, oggi alle 15.30 all’Universita’ del Molise, in cui verranno proclamati i primi 10 dottori in Ingegneria medica del Dipartimento di Medicina e Scienze della Salute ‘Vincenzo Tiberio’. Per la maggior parte provenienti dal Molise, ma anche da Puglia, Campania e Lombardia, i laureandi esporranno le loro tesi che affrontano e abbracciano tematiche che spaziano dall’analisi computazionale nella predizione di metastasi epatiche da neoplasia del colon-retto, alla progettazione di reti neurali; dai metodi per la diagnosi della sclerosi multipla, alla realizzazione di modelli biomeccanici per l’analisi del fegato e delle valvole soggette alle pressioni sanguigne; dal collaudo delle apparecchiature elettromedicali, alle nanoparticelle come amplificatori del segnale radioterapico. “I nostri 10 laureandi – spiegano dall’Unimol – sono dunque la dimostrazione diretta dell’efficacia dell’interdisciplinarita’ applicata alla ricerca e soluzione di problemi. Infatti, la varieta’ dei lavori presentati evidenzia come un ingegnere medico ben preparato sia in grado di spaziare dalla gestione delle strutture ed attrezzature fino alla progettazione di materiali biologici per la costruzione di organi passando per la diagnostica, la digitalizzazione delle procedure e la medicina da remoto”. Un ulteriore elemento di opportunita’ per tutti e’ rappresentato dalla novita’ di questo anno accademico all’UniMol: la possibilita’ di completare l’iter formativo che si perfeziona e si completa nella laurea magistrale in Ingegneria Biomedica, un percorso inter-ateneo con UniSannio e UniCassino.

Potrebbe interessanti anche:

Campobasso, il Consiglio Comunale approva il Dup 2022/2024 e il Bilancio Consolidato 2020

Il Consiglio Comunale di Campobasso, riunitosi in mattinata in seduta ordinaria per discut…