E’ Petacciato il comune molisano più colpito dall’ondata di maltempo che nel fine settimana si è abbattuta sul Molise. In paese allagamenti e smottamenti tanto che il sindaco Roberto Di Pardo chiederà il riconoscimento dello stato di emergenza alla Regione e alla Protezione civile.
“Abbiamo vissuto una giornata da incubo – spiega il primo cittadino -: in 75 minuti è caduta la stessa quantità di pioggia che è venuta giù nei primi tre mesi di quest’anno, una bomba d’acqua mai registrata in passato secondo i dati in possesso della nostra Protezione civile. Tanti cittadini hanno vissuto attimi di vero terrore: case, garage, cantine e tavernette completamente allagate e porte divelte dalla forza dell’acqua, strade chiuse al traffico causa smottamenti o alberi caduti, fango ovunque”. Il sindaco ha dovuto anche chiudure con una apposita ordinanza il cimitero del paese: “E’ praticamente semidistrutto”, riferisce.
Molte zone del paese sono rimaste per ore senza energia elettrica, sono dovute intervenire sul territorio 8 squadre dell’Enel. Circa 40 invece gli interventi dei Vigili del fuoco arrivati da Campobasso, Termoli e Santa Croce di Magliano, ma anche da Vasto.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: un decesso, 61 nuovi positivi e 308 guariti

L’ultimo bollettino Asrem con i dati Covid in Molise. Da registrare ancora un decess…