La strategia del Campobasso è quella di annunciare tutti i riconfermati( siamo a quota 10) per poi comunicare ufficialmente i nomi dei nuovi innesti. Quanto ai nomi già conosciuti: riecco Dalmazzi che ha firmato nella giornata di ieri. Oggi la difesa potrebbe sembrare già composta in gran parte. Saranno ancora in rossoblu gli under Martino, Fabriani, De Biase e Vitali. In terza linea Cudini potrebbe richiedere un terzo centrale se dovesse partire Sbardella e un terzo portiere. Prosegue la trattativa con Vanzan per il quale pare si fosse verificato qualche intoppo. Il giocatore si dice fiducioso per un esito positivo. A centrocampo e attacco rimangono in bilico le posizioni di Esposito( fra lui e la società sono giorni di intese mediazioni), con lo stesso Bontà che fino a qualche giorno fa pareva aver dato risposta affermativa e con Leonardo Brenci. Tre nomi associati ad una situazione ancora grigia e che la società vuole definire in fretta. Sarà la settimana di Mattia Rossetti anche lui destinato ad allungare il rapporto con il Campobasso. Con grossa probabilità fuori dalla rosa lo stesso Di Domenicantonio, ma anche Cogliati che la società vorrebbe tenere con se. Il giocatore ha moltissimo mercato. Potrebbe salutare i colori rossoblu tre anni dopo. De Angelis sta valutando una serie di nomi per il centrocampo e per l’attacco anche se, come riferito, molto dipenderà dall’esito delle interlocuzioni con Bontà ed Esposito. Nei giorni scorsi il ds rossoblu aveva avuto un incontro di cortesia con il campobassano Gennaro Borrelli, figlio di Pasquale, giocatore del Campobasso alla fine degli anni ‘90, poi approdato anche al Venafro. Borrelli, però,  è conteso anche da Pescara e Monopoli e sembrerebbe destinato ad una di queste società. Sarà la settimana dell’appuntamento in sede per i giocatori rossoblu. Non sarà più oggi, bensì venerdì. Dopo un ritrovo nel capoluogo, si procederà con gli allenamenti in sedi per la preparazione.

In Lega Pro è una giornata importante: è l’ultimo giorno per presentare l’incartamento necessario per la domanda di ripescaggio. Si tratta di due fidejussioni( una di 300 e una di 350.000 euro) in aggiunta ad un versamento a fondo perduto di 300.000 euro ed una tassa di iscrizione di 50.000. A fronte di queste cifre fuori dal comune staremo a vedere chi avrà la potenzialità economica per chiedere il ripescaggio entro le prossime ore. Mentre il 21 prossimo scade il termine per le domande di sostituzione del Gozzano, squadra che ha rinunciato a partecipare alla Lega pro dopo aver vinto la serie D. Nel frattempo, la giustizia amministrativa farà il suo corso fino al 27 luglio. Ci riferiamo alle sei bocciate dalla Covisoc anche dopo i ricorsi. L’ultima loro spiaggia è proprio il Collegio del Coni. È stato chiarito come, se dovessero essere ripescate un numero di squadre pari al numero di domande di ripescaggio e se alcune delle ricorrenti dovessero avere ragione al Coni, le società vincitrici potrebbero essere riammesse in Lega Pro in sovrannumero.

Potrebbe interessanti anche:

Cus Molise, via ai laboratori esperienzali sportivi

Il Cus Molise sarà ancora protagonista all’insegna dello sport. Il centro universitario or…