L’Italia registra una diminuzione eccezionalmente ampia del valore in euro delle merci esportate (-9,7%) che si accompagna a un calo di maggiore entità di quelle importate (-12,8%). E’ quanto emerge dall’Annuario statistico ”Commercio estero e attività internazionali delle imprese”, frutto della collaborazione fra l’Istat e l’Ice. La contrazione dell’export nel 2020 interessa tutte le regioni italiane, a eccezione del Molise.
Nel dettaglio, tra le regioni, quelle che hanno meno sofferto nel 2020 sul fronte export sono state Molise (+26% sul 2019), Basilicata (-4,4%); Abruzzo, Toscana (entrambe -6,2%) e Liguria (-0,7%); mentre, tra quelle che hanno sofferto di più, abbiamo Sardegna (-40,6%) e Sicilia (-24,2%). Queste ultime hanno fortemente subito la contrazione delle esportazioni di prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (-43,8%), che pesano per il 53% dell’export insulare.

Potrebbe interessanti anche:

Ancora ladri in azione, alcune contrade di Trivento messe sotto scacco

Un nuovo fine settimana con i ladri in azione, alcune contrade di Trivento messe sotto sca…