26 C
Campobasso
martedì, Luglio 16, 2024

Calcio, Lega Pro, la questione stadi tiene banco. Necessario aumentare la capienza

SportCalcio, Lega Pro, la questione stadi tiene banco. Necessario aumentare la capienza

La Lega Pro si prepara a vivere la nuova stagione, un campionato che, si auspica, possa prevedere un graduale ritorno alla normalità. Il problema principale riguarda la capienza degli stadi. Lo stesso presidente Ghirelli si è soffermato sulla questione: “Senza la riapertura degli stadi non potremo andare avanti”, queste le parole del numero 1 del calcio di terza serie. Oggettivamente il problema esiste, e nel pieno rispetto dell’evoluzione epidemiologica, c’è bisogno che il Governo definisca un piano di riapertura degli stadi. Un tema riportato anche nei piani alti della FIGC e ed al sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali. Le società di terze serie, dopo un anno di totale chiusura del botteghino, hanno bisogno di maggiori certezze per affrontare la nuova stagione, a partire dalla campagna abbonamenti che ovviamente risente delle attuali restrizioni.

il Partenio di Avellino

Ricordiamo che al momento gli impianti possono ospitare il 25% della capienza, un numero troppo esiguo se consideriamo la campagna vaccinale e i recenti eventi pubblici a cui abbiamo assistito. A partire dalle gare degli Europei, in tutta Europa, oggettivamente non vediamo grosse difficoltà ad esempio nel vedere a Selvapiana circa 4000 persone all’aperto. Nel rispetto del green pass e di tutte le procedure per l’ingresso, questo sicuramente, ma di certo oggi le società hanno bisogno più che mai di un sostegno dal botteghino che manca da troppo tempo. Dopo i rilevanti sacrifici di un anno e mezzo senza introiti dagli spettatori, con sponsorizzazioni ridotte e costi incrementati per le verifiche sanitarie, i club della Lega Pro hanno bisogno di riavere alcune certezze per ripartire. La campagna abbonamenti per un club, oltre ad essere un canale di contatto con il territorio e la tifoseria, è la benzina di partenza per avviare un bilancio delle spese. In tale ottica l’auspicio è che ci possano essere delle novità a stretto giro per ampliare la capienza e permettere alle società di respirare dopo i tanti sacrifici fatti.

Ultime Notizie