Una iniezione di entusiasmo – anche sul tessuto economico molisano – quella generata dal Premio Industria Felix, la cui cerimonia di premiazione per le regioni Puglia, Molise e Basilicata si è svolta – in presenza – nella splendida cornice del castello aragonese di Taranto.  La settima edizione del premio è stata dedicata al latinista e rettore dell’università di Foggia Giovanni Cipriani, scomparso prematuramente e che anni fa creo’ in prima persona il sintagma Industria Felix, partendo dalla parole latine strùere, cioè costruire e felix: colui che è in grado di costruire, genera dunque benessere.

In questo contesto assume rilevanza il nuovo riconoscimento ottenuto dalla impresa isernina BNM Salus, che era stata premiata già l’anno scorso.

Una storia di famiglia e di impresa.

Tre giovani – Barbara, Mario e Nicola – decisero sette anni fa di mettere in gioco loro stessi e tutto cio’ che avevano, per realizzare un sogno professionale con importanti risvolti etici e di sostenibilità sociale.

È stata la stessa Barbara Avicolli a ricordarlo nel prendere la parola durante la premiazione. Ricordando i tanti sacrifici affrontati con la sensibilità di donna e mamma nel voler dare forma a tutti i costi una clinica odontoiatrica – animata da uno spirito nuovo – affiliandosi al gruppo Odontosalute.  Impresa a conduzione femminile per la parte gestionale e con una forza lavoro per i due terzi formata da donne, per dare risposte alle esigenze dei pazienti anche delle regioni vicine. L’ apertura due anni fa di una nuova clinica a Napoli, in zona Ospedaliera e nuovi progetti di sviluppo – e di nuova occupazione – ancora su Isernia.  Meno di un anno fa, l’ impresa era stata premiata per le politiche di welfare dedicate a dipendenti e collaboratori, terza classificata in Italia su oltre 6500 aziende analizzate.

Ora, questa nuova conferma sulla validità di un progetto capace di coniugare impresa ed etica.


50.000 i bilanci 2019 analizzati dal Cerved, agenzia di rating italiana, in collaborazione con il sole 24 ore.  Molteplici i criteri valutati, tra cui indici di redditività, imprese a guida femminile, imprese Under 40. Ad essere premiate  le aziende con bilanci virtuosi e che hanno visto crescere i propri utili, ma anche il numero degli addetti nonostante il COVID. E il Molise fa bella mostra di se, con 22 imprese selezionate in diversi campi.

Potrebbe interessanti anche:

Termoli,elezioni 2022: persone in fila dalle prime ore del mattino. A mezzogiorno affluenza in lieve calo

Scheda elettorale e ombrello alla mano e in fila davanti ai seggi fin dalle prime ore del …