L’agonismo dei partecipanti, l’entusiasmo del pubblico che ha seguito la gara lungo il circuito e sui canali social tramite la diretta della pagina Facebook “Matti per le corse”, il ricordo sincero di Gianmarco Di Vico, questo il mix di emozioni del 5^Slalom San Nicola. A San Giuliano del Sannio il più veloce è stato Fabio Emanuele a bordo della sua Osella Pa9/90 impeccabile in tutte le salite, il miglior tempo però è arrivato nella terza manche 2’08″32. Un podio scritto fin dalla prima salita, Alberto Scarafone della Progetto Corsa PromoSport a bordo di una Formula Gloria è secondo con il crono di 2’13″17. A chiudere il podio Fabio Di Cristofaro anche lui su Formula Gloria con 2’17″17. Under 23 primo posto per Dario Petrarioia su Autobianchi A112. Tra le donne successo per Vanessa Ciaccia su BMV Mini Cooper. Per la classifica riservata alle scuderie ha vinto La Progetto Corsa PromoSport. La kermesse organizzata dalla Tecno Motor Racing Team e dalla Tecno Motor Ufficiali di gara La Casta ha messo in palio punti per la Coppa Aci Sport 3^Zona e Trofeo Sud. Nella regolarità turistica, categoria R1 i più precisi sono stati Luca e Roman Falcione su Lancia Montecarlo, secondo Franco Di Maio su Opel Gt, terzo Carlo De Castro su Alfa Romeo Giulia Berlina; tra gli R2 primo posto per Antonio Altamura su Fiat uno 60 Smart, seguito da Stefano Vitone e Danilo Di Florio su Fiat Punto GT e Giovanni Ricci su Autobianchi A112 Abarth.

Ricognizione: Ore 10:00 via alla manche di ricognizione che ha permesso ai piloti di prendere confidenza con il circuito. Il tempo migliore lo ha fatto registrare il driver molisano Fabio Emanuele a bordo della sua Osella Pa9/90 che ha bloccato il cronometro a 2’10″88. Dietro di lui due Formula Gloria quella di Alberto Scarfone, con un ritardo di soli 72 centesimi, e Fabio Di Cristofaro a “8.94.

1^Manche: Nella prima salita 53 piloti su 54 hanno affrontato le postazioni di rallentamento. L’ordine di arrivo è lo stesso della ricognizione. Il sei volte campione italiano Emanuele delle Campobasso Corse ha chiuso il circuito senza penalità in 2’08″90, secondo Scarafone 2’13″18 con cinque secondi di ritardo Di Cristofaro 2’17″17. In quarta posizione Donato Catano a bordo della sua A112 Suzuki (crono 2’19″70).

2^Manche: Non è cambiato il copione nella seconda salita. Fabio Emanuele, però, ha limato il suo tempo fermando il cronometro a 2’08″46. Non hanno fatto lo stesso i due inseguitori: Scarafone ha perso qualcosa 2’14″49 rispetto al 2’13″18 della prima manche, Di Cristofaro fa registrare un 2’18″82, quasi due secondi in più rispetto alla salita precednete. Ad inisidiare il podio sempre il driver della Campobasso Corse Donato Catano.

3^Manche: Piccolo rallentamento nella terza ed ultima salita con Michele Lucio Cirucci che ha avuto un problema tecnico a metà percorso che ha richiesto l’intervento del carroattrezzi, niente di grave e la gara è ripresa tranquillamente. L’ordine di arrivo non è cambiato: Emanuele, Scarfone e Di Cristofaro che si sono dimostrati mattatore indiscussi della gara.

Al termine della gara spazio alla cerimonia di premiazioni, un momento intenso dove si è ricordato Gianmarco Di Vico il giovane molisano strappato alla vita troppo presto a cui la Tecno Motor Racing Team e la Tecno Motor Ufficiali di gara La Casta hanno voluto dedicare la manifestazione. È calato il sipario, dunque, sul quinto Slalom San Nicola Memorial Gianmarco Di Vico adesso la mente và già all’edizione 2022.

Fonte: Ufficio stampa

Potrebbe interessanti anche:

Pallavolo Serie B, esordio vincente per l’EnergyTime Spike Devils Campobasso

Esordio con vittoria al tie-break per l’EnergyTime Spike Devils Campobasso. Due punt…