Movida se non vietata, fortemente limitata anche a Isernia, dopo Campobasso e Termoli. La mannaia del comune è scesa con durezza sulle serate in piazza di migliaia di ragazzi e giovani che affollano il centro storico di Isernia in queste prime sere estive di post lokdown. Finiti i divieti imposti da zone rosse, arancioni e gialle, arriva la mannaia di Palazzo San Francesco che, praticamente, alla fine, sembra essere un nuovo decreto governativo per l’emergenza Covid. Non c’è pace per i ragazzi della notte di Isernia che dovranno fare i conti con le nuove limitazioni. Infuriati gli esercenti, soprattutto per il divieto di diffondere musica e servire bevande d’asporto dopo le 24. Per questo hanno chiesto un incontro al sindaco d’Apollonio che ci dovrebbe essere nella giornata di lunedì. Un colpo basso che ridurrà di molto le aspettative economiche di una categoria in ginocchio dopo due anni di blocchi e divieti. Ma vediamole le nuove restrizioni imposte dal Comune di Isernia. È vietata la vendita per asporto di bevande in contenitori di vetro e lattine dalle ore 21 alle ore 6 del giorno successivo. È vietata la somministrazione o vendita di bevande alcoliche e superalcoliche per l’asporto in qualsiasi contenitore dalle ore 24 alle ore 6 del giorno successivo. È fatto obbligo di chiudere entro le ore 2, anche nei fine settimana, i pubblici esercizi.

Oltre il silenzio per la disco music è fatto obbligo di prevenire, con ogni utile accorgimento, nelle ore serali o notturne, comportamenti chiassosi da parte degli avventori nelle aree esterne all’esercizio, richiedendo, se necessario, l’intervento delle Forze dell’Ordine; È vietata, salvo specifiche autorizzazioni, qualsiasi diffusione sonora all’esterno dei locali effettuata con impianti e strumenti di ogni genere.

Multe a tutti e per tutti coloro che violeranno i divieti, sia per i gestori, che per i loro clienti. Le sanzioni vanno da 25 a 500 euro ed è prevista anche la chiusura per quindici giorni dei locali.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 27 nuovi positivi e 19 guariti. al via prenotazioni terze dosi per chi ha da 18 anni in su

Sono 917 i tamponi refertati, da cui sono emersi 27 nuovi positivi. Torna a salire il nume…