Pazienti e operatori ospedalieri dell’ospedale Veneziale di Isernia allo stremo, con il caldo implacabile degli ultimi giorni e l’impianto di condizionamento fuori uso, che non riuscendo a reggere il confronto con le temperature così elevate di giugno, si è bloccato.

E così le corsie e  reparti sono diventati invivibili, con grossi disagi per i ricoverati e il personale sanitario, soprattutto al Pronto Soccorso, dove le stanze dei pazienti sono senza finestre.

Diventa ancora più complessa la vita al Pronto Soccorso quindi, con i soli quattro medici presenti, che si trovano ad affrontare anche turni di dodici ore.

Il gestore della manutenzione tecnica del Veneziale sarebbe cambiato tra l’altro solo da pochi giorni, passando da un’impresa molisana ad una multinazionale francese.

Potrebbe interessanti anche:

Dati confortanti quelli degli screening: lunedì a Termoli e in altri comuni del basso Molise si rientra a scuola

Lunedì si rientra a scuola in presenza: a confermarlo il sindaco di Termoli Francesco Robe…