Si è finalmente chiusa la stagione 2020/2021 nel campionato di serie D. In archivio la competizione regolare, non i play off considerato che domani si giocheranno le semifinali, precisamente Notaresco – Fc Matese e Pineto – Cynthialbalonga, mentre la finalissima è prevista domenica prossima, 27 giugno, ma non è escluso un anticipo al sabato. Una stagione lunghissima ed estenuante iniziata il 27 settembre chiusa 9 mesi dopo, nel mezzo una sosta lunghissima, da inizio novembre al 13 dicembre, tantissimi rinvii, il cambio di regolamento sul meccanismo retrocessione, oltre i vari cambi di programma repentini sulle gare da giocare, anche a poche ore dall’inizio. Le difficoltà erano chiare sin dalle prime battute, certo nessuno si sarebbe immaginato uno scenario del genere. Importante è aver portato la barca in porto, la stagione si è chiusa, i verdetti sono arrivati e quel che più conta è arrivata la promozione del Campobasso in Lega Pro. Il Molise torna nel calcio professionistico grazie alla società diretta da Mario Gesuè, già in questi giorni lo staff tecnico è al lavoro per programma la prossima stagione.

A bocce ferme, dando uno sguardo alla classifica finale, possiamo dire che i valori delle squadre sono emersi e rispecchiano al massimo la graduatoria. Lupi più forti di tutti, alle spalle il Notaresco che si è confermato nei piani altissimi della classifica, a seguire il Pineto, capace di risalire la china dopo essere sceso sino al terz’ultimo posto, considerati i tantissimi recuperi da giocare dopo le problematiche covid. Quarta piazza per il Cynthialbalonga, altra squadra senza dubbio da zona play off, a seguire le due sorprese del campionato, l’Fc Matese ed il Castelfidardo. I campani, diretti da Corrado Urbano, dopo tre mesi di adattamento hanno cambiato passo, tanto da risultare la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti nel girone di ritorno ed ora pronti a giocarsi i play off in casa del Notaresco, bene anche i fidardensi guidati da mister Lauro, squadra giovane, organizzata e che solo per un punto non ha ottenuto il piazzamento play off.

selfie play off per l’Fc Matese

Ha deluso la Recanatese, annata con pochi acuti per i canarini, settimi a fine stagione, ridimensionate, rispetto al girone d’andata Castelnuovo Vomano e Vastogirardi. In particolare i gialloblu di Prosperi dopo esser stati anche al terzo posto al giro di boa, si sono sciolti completamente nella seconda parte di campionato. Un calo preventivabile, per una squadra che aveva come obiettivo la salvezza diretta. Missione compiuta per Prosperi, i suoi uomini non sono mai stati in zona play out durante tutto l’arco della stagione. Un obiettivo straordinario se consideriamo il budget della società diretta dal presidente Di Lucente. Per il Vastogirardi molto ha influito anche l’annullamento dei play out, dalla decisione della Lnd la squadra ha, di fatto, staccato completamente la spina.

l’ultima uscita stagionale del Vastogirardi a Tolentino

Retrocessione scritta per Porto Sant’Elpidio e Olympia Agnonese, non c’è stata storia sin dalle prime battute per le due squadre, troppo deboli rispetto al livello medio delle altre. In particolare in casa granata, la stagione è iniziata in netto ritardo e con diverse problematiche societarie che hanno condizionato pesantemente il campionato. L’Olympia Agnonese è una società storica della nostra regione e del panorama calcistico di quarta serie per i tantissimi anni di militanza consecutivi, ben 15 stagioni. Ora qualche giorno di stacco e poi toccherà alla dirigenza storica dettare la linea per il futuro, e valutare la strada migliore da percorrere, se ripartire dall’Eccellenza oppure cercare la strada del ripescaggio.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio a 5, tornei Estivi, “Coste del Lago” da questa sera a Limosano via ai quarti di finale

Prosegue a ritmo spedito la sesta edizione del torneo di calcio a 5 “Coste del lago” di Li…