A conclusione di una rapidissima attività di indagine, durante la quale sono stati sentiti numerosi avventori della cosiddetta movida isernina, la locale Squadra Mobile ha denunciato alla Procura della Repubblica di Isernia un uomo del posto per lesioni aggravate da futili motivi ed un ragazzo per oltraggio e violenza a pubblico ufficiale.

Tutto inizia con una telefonata giunta al 113 durante la notte di domenica scorsa che segnalava un litigio nei pressi di un locale isernino, ma all’arrivo della Volante i presunti autori si erano dileguati. Risaliti comunque all’autore della telefonata ed insospettiti per un referto medico di 30 gg per lesioni varie prontamente recuperato all’ospedale “Veneziale”, gli agenti hanno sentito alcune persone a conoscenza dei fatti riuscendo a ricostruire minuziosamente ciò che era accaduto.

Gli agenti della Squadra Mobile hanno anche denunciato, per oltraggio e violenza contro un pubblico ufficiale, un giovane che ha cercato di ostacolare le indagini.

L’attività investigativa in questione fa parte del continuo monitoraggio della Polizia di Stato di Isernia sulle dinamiche riguardanti la “movida isernina” e dei giovani in particolare, soprattutto di quelli che, approfittando delle recenti aperture e dell’alleggerimento della normativa “anticovid”, si lasciano andare a comportamenti lesivi della sicurezza pubblica ed in danno di coetanei, e non, che frequentano le zone del centro storico di Isernia nei fine settimana.

Potrebbe interessanti anche:

Frosolone, sabato e domenica all’insegna dei ricordi

Ritorna come ogni anno sabato 31 luglio e domenica 1 agosto 2021 la “Piazzetta dei Ricordi…