L’ex Governatore Michele Iorio, in una nota, è intervenuto sulla vicenda Torre Covid. “Leggo – ha detto – che dopo una riunione fiume si sarebbero sbloccati i lavori per la realizzazione della Torre Covid che comporteranno almeno 7/8 mesi per l’attuazione. Ai tempi lunghissimi, dunque, si aggiunge anche l’aumento dei costi. La notizia – ha continuato Iorio – rappresenta una vera e propria angheria nei confronti dei molisani da parte del governo nazionale con la complicità del presidente della Giunta regionale. Il tutto – ha aggiunto – condito da una confusione gestionale che vedrà coinvolto ancora il Cardarelli di Campobasso che non solo non avrà più disponibili i locali adibiti ad ambulatori, ma l’ospedale unico centro Hub e DEA di I Livello regionale dovrà condividere con la Torre Covid anche i servizi e i percorsi. Insomma – ha concluso l’esponente di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale – quella che dovrebbe essere una buona novella non è altro che una notizia in cui non c’è nulla da gioire ma solo da sperare che davvero il Covid sia sconfitto”.

Potrebbe interessanti anche:

Frosolone, sabato e domenica all’insegna dei ricordi

Ritorna come ogni anno sabato 31 luglio e domenica 1 agosto 2021 la “Piazzetta dei Ricordi…