In casa una serra di marijuana, con tanto di fari e concime.
Quattro piante dell’altezza di quasi due metri ben occultate all’interno di una sorta di box doccia, oltre ad altre tre piantagioni di droga già in fase di essicazione.
I carabinieri della Compagnia di Larino hanno arrestato un uomo di Lucito, 33 anni, già noto alle forze dell’ordine. Aveva messo in piedi un’attività organizzata nei dettagli, nella serra c’erano arbusti già lavorati.
Gran parte della sostanza stupefacente era già pronta per essere smerciata.

Nel corso della scrupolosa attività di controllo sul territorio i militari dell’Arma hanno scovato anche un altro uomo: anche lui intento nella coltivazione di droga: aveva due piantine: è stato denunciato

L’attività antidroga che ha visto impiegate numerose pattuglie del Comando Provinciale Carabinieri di Campobasso, con diverse perquisizioni domiciliari, proseguiranno senza sosta. Richiesto un impegno maggiore nei mesi estivi.

Potrebbe interessanti anche:

Una famiglia alla guida della Caritas di Termoli-Larino

Il vescovo, mons. Gianfranco De Luca ha nominato i coniugi, il diacono Vito Chimienti e su…