Il polo natatorio di Riccione è stato teatro di una 3 giorni di gare fortemente avvincenti e dai contenuti tecnici elevatissimi. Ben 1350 atleti in rappresentanza di 87 società provenienti da tutto il territorio nazionale, hanno dato vita ad una manifestazione in cui i 28 atleti giallo-blu presenti si sono fatti trovare prontissimi dando prova di crescita smisurata, a tratti devastante.
Il quinto posto finale nella classifica di società è stato il meritato coronamento di prestazioni eccellenti che proiettano molti atleti della Hidro Sport ai vertici delle graduatorie nazionali ed un bottino di 4 medaglie d’oro e una d’argento.
Marco Gallesi, classe 2003, ha dominato il settore della velocità dello stile libero e del delfino conquistando ben 3 successi nei 50 SL con un sontuoso 23”27 (nuovo primato che rappresenta anche il record regionale), nei 50 e 100 farfalla con 25”04 e 56”13 (anche qui con i personal best) ed è giunto quinto nella finale dei 100 SL in 52”27(p.p.).
Emanuele Perlino (Junior 2003) è stato l’altro grande protagonista con il successo nei 200 SL nuotati in 1’52”92(primato personale abbassato di oltre 4”), l’argento nei 100 SL in 52”02 a soli 2 centesimi dal record regionale ed una cavalcata incredibile nei 400 SL conclusi in 4’05”13, nuovo primato abbattuto di quasi 7”. Lo stesso atleta si è anche migliorato nei 50 SL (24”07) in cui ha ottenuto il quarto posto in finale.
Antonio Pio Iacovelli (ragazzi 2005)ha conquistato l’accesso alle finali nei 50-100 e 200 farfalla, gare in cui ha migliorato in maniera netta i suoi record ed è giunto quarto nei 50 con 26”64, settimo nei 100 e 200 con 58”87 e 2’12”00. Finali e podio sfiorato anche per Ermanno Tedeschi (ragazzi 2005) capace di grandi progressi nei 50 SL (24”99), 100 SL (53”51), 200 SL (1’59”49 prima volta sotto il muro dei 2 minuti), 50 farfalla (27”49). Daniel Agostini, plurifinalista (ragazzi 2006 quindi con avversari del 2005), ha fissato i suoi nuovi primati nei 200 dorso (quinto in 2’13”14), settimo nei 50 e 100 dorso (28”60-1’01”33), ottavo nei 200 misti (2’18”03).
Giovanna Muccitto (rag 2008 in gara con le 2007) si è fermata ad un soffio dalle medaglie con i quarti posti nei 100 e 200 farfalla (1’06”74-2’30”35 nuovi primati) ed è stata anche protagonista nei 50 SL con il personale portato a 28”22. Insieme a lei altre 2008 giallo-blu sono state capaci di misurarsi brillantemente con le pari categoria più grandi di un anno, tra cui spiccano le 3 finali ottenute da Sara Colalillo quarta nei 50 dorso (32”03), sesta nei 100 (1’07”98), settima nei 200 (2’30”35); così come Domitilla Oriente finalista nei 200 farfalla e quinto posto in 2’31”47 (p.p.) con progresso personale anche sui 100 farfalla (1’11”86). Tra le 2007 accesso in finale anche per Chiara Testa nei 50 e 200 dorso chiusi al nono posto con i nuovi primati personali (33”05-2’33”24); Claudia De Tullio ha ottenuto il quinto posto nella finale dei 50 rana in cui ha frantumato il suo primato in 35”26), ha ottenuto il decimo posto nei 100 in 1’18”71, così come è stata decima nella finale dei 200 rana (2’53”84) disputata per la forzata rinuncia di Ester Spedalieri che nelle eliminatorie aveva ottenuto il nono crono d’accesso in 2’52”48, con progressi importanti anche nei 50 e 100 rana (38”78-1’20”35).
Finale conquistata anche da Chiara Oriente nei 200 misti con il personale milgiorato sensibilmente fino al 2’38”53 e finalista anche Patrick Comodo con il quarto posto negli 800 SL in 8’47”80 che rappresenta anche il nuovo primato regionale assoluto, settimo nei 200 SL (1’59”73).
Anche gli atleti che non sono riusciti ad accedere alle finali, hanno dimostrato grande stato di forma migliorandosi perentoriamente nelle fasi eliminatorie e trovato ulteriore consapevolezza nei propri mezzi in un contesto natatorio di livello straordinario, applausi dunque anche per Alessandro Catelli, Giuseppe Mariano, Benedetta Sangregorio, Giulia La Barbera, Annalaura Mariano, Isabella Muccino Mattia Lancieri, Elisa Petti, Vincenza Mastrangelo, Jenna Carissimi, Sara Sabella, Emanuele Iannone, Vittorio Sciatrretta, Simone Silvestri, Mario Colalillo.
La Hidro Sport, grazie a loro, torna a casa con rinnovati stimoli e grande entusiasmo per proseguire il suo percorso di preparazione che mira ad esaltare ancora di più risultati individuali e di squadra come questo, assolutamente prestigioso, appena raggiunto tra le corsie di Riccione.

Fonte: Ufficio stampa

Potrebbe interessanti anche:

Calcio a 5, tornei Estivi, “Coste del Lago” da questa sera a Limosano via ai quarti di finale

Prosegue a ritmo spedito la sesta edizione del torneo di calcio a 5 “Coste del lago” di Li…