Il successo del Campobasso al “Manlio Scopigno” di Rieti, con il finale di 2 a 1 ha spalancato alla società del capoluogo le porte della Lega Pro. Esposito e Candellori griffano il successo dei rossoblu, in rimonta, e complice il pareggio tra Recanatese e Notaresco, con il pirotecnico risultato di 4 pari, il Campobasso di Cudini vola a +8 sugli abruzzesi a 2 giornate dalla fine. Un successo strameritato per la società del patron Mario Gesuè, capace di ricreare entusiasmo e dare credibilità ad una società in crisi economica appena 3 stagioni fa.

Festa spasmodica per le vie del capoluogo, dalle 18.00 la festa rossoblu in tutte le strade centrali della città. Cortei, cori, momenti di giubilo per un risultato che entra di diritto nella storia del calcio campobassano. Serie C unica per i lupi, una categoria che mancava dalla stagione 88/89. Festa totale a Campobasso in attesa della squadra e della dirigenza, l’arrivo è previsto allo stadio di Selvapiana per le 23.00.

Potrebbe interessanti anche:

Frosolone, sabato e domenica all’insegna dei ricordi

Ritorna come ogni anno sabato 31 luglio e domenica 1 agosto 2021 la “Piazzetta dei Ricordi…