In un comunicato, Vincenzo Notarangelo e Marcello Miniscalco, rendono noto che:

“La Sinistra Italiana ed il Partito Socialista Italiano, hanno intrapreso un percorso politico e programmatico di stretta collaborazione, che forte della significativa vicinanza di valori e di contenuti vuole concorrere a costruire nella città di Isernia un’alleanza progressista e riformista più forte ed attrezzata per vincere la sfida elettorale contro l’attuale governo di centrodestra che ha avuto un effetto disastroso sullo sviluppo e sulla crescita della città.

Sinistra Italiana ed il Partito Socialista daranno il loro contributo, nel quadro di un ricostituito ed unitario centrosinistra cittadino, per riportare Isernia verso un governo avanzato e progressista e riformista

Il ruolo che Isernia ha sempre avuto, anche rispetto ai Comuni del suo comprensorio, impone uno scatto di qualità che solo il centrosinistra può darle ripartendo da un forte rilancio programmatico in grado di mettere in campo le innovazioni necessarie alla città.

Ambiente, gestione del territorio, infrastrutture, lavoro, cultura, sanità, sociale … su ognuno di questi temi ci sono criticità nell’attuale gestione amministrativa della città.
Criticità dovute alle scelta irrazionali degli ultimi 5 anni di malgoverno di centrodestra che devono essere evidenziate e che devono essere risolte in una visione amministrativa concretamente innovativa, all’altezza delle nuove sfide che Isernia impone ai suoi nuovi amministratori”.

Potrebbe interessanti anche:

Agnone, il Rotary Club illuminerà il campanile della chiesa di San Pietro

Giovedì prossimo, 24 giugno 2021, sarà inaugurata ad Agnone all’imbrunire la nuova i…