Home Cronaca Strade pericolose a Campobasso, se ne occupa il Consiglio comunale
Cronaca - Evidenza - 9 Giugno 2021

Strade pericolose a Campobasso, se ne occupa il Consiglio comunale

Le strade più pericolose in città e la disciplina delle attività rumorose. Due degli argomenti discussi nell’ultima seduta del consiglio comunale a Campobasso, per rispondere ad altrettante interrogazioni.
Maria Domenica D’Alessandro ha sollevato il tema dell’inquinamento acustico, con particolare riferimento a zone centrali della città. Il Comune, ha spiegato l’assessore al ramo Cretella, dispone di un regolamento che è stato anche più volte modificato nel corso degli anni ma per il quale, come ha sollecitato la stessa consigliera di opposizione sono auspicabili una revisione e un aggiornamento.
Bibiana Chierchia, dai banchi del Pd, ha chiesto spiegazioni su alcune delle strade più pericolose della città: lo snodo del Terminal e l’incrocio tra via San Giovanni e via delle Frasche; quello di via insorti d’Ungheria e IV Novembre dove spesso avvengono tamponamenti; lo snodo della Colozza e il tratto via Mazzini, via Garibladi, e via San Giovanni dei Gelsi, compresi anche alcuni ingressi dall’esterno nel centro abitato.
L’assessore alla mobilità ha annunciato diversi interventi in programma nei prossimi mesi: molti dei quali sono rotatorie che interesseranno via XXIV Maggio e via IV Novembre, la zona industriale, dove ne saranno realizzate tre, mentre saranno riconfigurate alcune già esistenti, come quella della zona antistante la Guardia di Finanza in piazzale Palatucci.
Sono inoltre previsti interventi per riconsiderare la circolazione in cui istituire le cosiddette Zone 30, le prime cinque aree prese in considerazione sono la zona murattiana, via Cavour, via Mazzini, via Garibaldi, Parco dei Pini e via Montegrappa,
Sempre in tema di sicurezza stradale e prevenzione dei rischi, l’assessore Cretella ha segnalato l’inizio dei lavori per migliorare l’illuminazione su sei attraversamenti pedonali particolarmente critici, sui quali sarà posizionata anche una segnaletica ad alta visibilità. Intanto i consiglieri del gruppo del Pd hanno segnalato la chiusura della Via Matris per il rischio di distacco di massi dalla collina. Una circostanza che ricordano gli esponenti del Pd, i cinque stelle, oggi al governo, avevano criticato quando erano all’opposizione e che oggi sono stati costretti ad attuare.

Potrebbe interessanti anche:

Blog di Vincenzo Ferro: Il Molise ha la prima Porta Santa della Cristianità

Con la stagione estiva appena iniziata ci sono tanti posti del Molise da poter visitare. L…