Una grossa frana sta mettendo in pericolo un comune a pochi chilometri da Isernia, Castelpizzuto, che rischia seriamente di rimanere completamente isolato.

Due le profonde spaccature sulla strada provinciale 21 a un chilometro circa dal paese e all’altezza dello stabilimento dell’acqua Castellina.

Domenica sera il proprietario del terreno sovrastante la strada, ha segnalato la prima frattura rinvenuta tra il suo raccolto, di circa tre metri di profondità e contemporaneamente avvisava il comune anche di qualche crepa sul manto stradale.

Nei giorni successivi le crepe lievi sono divenute delle vere e proprie spaccature profonde e hanno generato in poche ore una seconda frana con danni al muro di contenimento, al marciapiedi, all’asfalto, rendendo di fatto pericoloso e inaccessibile il passaggio.

Allertati dal Sindaco Carla Caranci, sono giunti ieri sul posto i tecnici della Provincia, i Vigili del Fuoco e i carabinieri. Disposta immediatamente dal comune la sospensione dei lavori dello scavo sottostante il tratto di strada franato, sottoposto anche a sequestro penale da parte della Polizia stradale giudiziaria.

Complessa la situazione soprattutto per i disagi che comporterà alla popolazione di Castelpizzuto: se le piogge previste nei prossimi giorni dovessero aggravare lo stato della frana il paese diventerebbe del tutto inaccessibile.

Attesa per lunedì la Protezione civile. Intanto continua da parte del comune una ricognizione per verificare strade alternative.

Potrebbe interessanti anche:

A Larino la presentazione del libro “Ciao Giù”, un contributo alla memoria dell’agente ucciso nella strade di via Fani

Si terra domani, 30 luglio, alle 18.30, nel palazzo Ducale di Larino la presentazione del …