Circa ottanta bambini della scuola dell’infanzia “San Giovanni Bosco” di Isernia sono stati protagonisti d’un incontro con il maresciallo Gina Di Grazia e con l’appuntato Maria Assunta Zampini, del corpo della polizia municipale, che hanno spiegato ai piccoli alunni quelli che devono essere i giusti comportamenti da tenere per il rispetto del codice della strada.

Si è trattata d’una iniziativa nata dalla collaborazione fra Comune e mondo della scuola, voluta dal sindaco Giacomo d’Apollonio, dall’assessore all’istruzione Eugenio Kniahynicki e dal dirigente scolastico Giuseppe Posillico. I bambini hanno ricevuto una costruttiva lezione di educazione stradale, apprendendo come si devono comportare quando sono pedoni o ciclisti, oppure quando circolano sul monopattino.
Sotto la guida di Di Grazia e Zampini, si sono anche trasformati in vigili urbani, con tanto di divisa, fischietto, paletta e taccuino per le contravvenzioni.
I ragazzi hanno mostrato molto interesse per gli insegnamenti ricevuti, e hanno fatto un’esperienza che ricorderanno a lungo e che certamente li renderà utenti della strada rispettosi delle regole e consapevoli di dover evitare trasgressioni pericolose per se stessi e per gli altri.
Giovedì prossimo, 3 giugno, l’iniziativa sarà ripetuta con i bambini della scuola dell’infanzia “San Pietro Celestino” che ha sede il località Acqua Solfurea.

Potrebbe interessanti anche:

Vasti incendi tra Monteroduni, Frosolone e Sant’ Elena Sannita: i vigili del fuoco tentano di spegnere le fiamme

Sono circa sei gli incendi che in queste ore stanno tenendo impegnate le squadre dei vigil…