TERMOLI- Tutelare il Fratino con i 14 nidi trovati dai volontari di Ambiente Basso Molise sul litorale nord di Termoli è l’obiettivo della Rieco sud, azienda appaltatrice della raccolta differenziata del Comune di Termoli che ha fornito cartelli informativi sulla presenza del limicolo ai volontari di Ambiente Basso Molise, l’associazione che si occupa del censimento del fratino. L’arenile a nord di Termoli è il luogo prediletto dal “Charadrius alexandrinus”: quest’anno i 14 nidi sono stati trovati tutti sulla battigia. Attualmente i nidi sono tutti delimitati da piccole recinzioni che proteggono le uova dai predatori, segnalate da cartelli informativi dove è raffigurato un fratino adulto con le sue uova e sono elencati i comportamenti da adottare nelle aree dei nidi.
“A breve nasceranno dei pulcini di fratino, sorvegliati dai volontari dell’Associazione Ambiente Basso Molise, che operano affinché questa specie, gravemente minacciata di estinzione possa continuare a trovare ospitalità sui lidi termolesi – dice l’assessore all’Ambiente Rita Colaci – quando i pulcini lasceranno il nido, insieme ai genitori correranno su tutta la spiaggia e in riva al mare alla ricerca di cibo. Sono molto piccoli e del colore della sabbia, quindi pressoché invisibili, anche perché si muovono velocissimi”.

L’invito è dunque a fare attenzione, rivolto in particolare ai bagnanti e ai proprietari di cani che non possono essere lasciati liberi sull’arenile. Nelle ultime ore è stata segnalata la schiusa delle uova in cinque nidi.

S.L.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, 10 positivi e un nuovo ricovero al Cardarelli. Ci sono anche 11 persone guarite

Dieci nuovi contagi ed un nuovo ricovero in Malattie infettive. Sono i dati dell’ultimo bo…