Il Campobasso vede ancora più vicino l’obiettivo Lega Pro dopo il successo, sudato, di Giulianova. Ancora una volta decisivo il timbro di Rossetti, l’attaccante arrivato nella finestra invernale di calcio mercato, ha messo a segno 4 marcature di cui tre assolutamente decisive ai fini del risultato finale. Tre gol da nove punti, tre uno a zero contro Aprilia, Recanatese e con il Giulianova, in tutti i casi sempre subentrando dalla panchina. Un acquisto che ha fatto, eccome, la differenza ai fini dell’obiettivo finale. I lupi vincono e restano a + 5 sul Notaresco, abruzzesi bravi ad espugnare Tolentino, ora il vero e proprio match point per gli uomini di Cudini nel recupero previsto oggi a Vastogirardi. Il derby si gioca con oltre un mese di ritardo, ricordiamo lo scorso 14 aprile la gara fu rinviata per dei casi di positività al covid emersi nella squadra alto molisana. Una gara che può certificare nella sostanza, il ritorno in serie C del Campobasso. Già perché in caso di successo, i lupi salirebbero a +8 sul Notaresco, un margine ampio e rassicurante per vivere al meglio le ultime 4 giornate di campionato. Derby a parte, il Campobasso affronterà in successione il retrocesso Porto Sant’Elpidio a Selvapiana, poi in terra laziale con il Rieti, la gara casalinga con il Fiuggi e la trasferta finale di Pineto. Questo il percorso di qui alla fine con la volontà di chiudere i giochi il prima possibile. Derby importantissimo per il Campobasso, meno, parliamo sulla carta, per il Vastogirardi.

I gialloblu di Prosperi non hanno obiettivi se non chiudere nel migliore dei modi una stagione sicuramente positiva. La scorsa settimana è arrivata la cosi detta “Tana Libera Tutti”, per le squadre in lotta nel girone F per evitare i play out. I giochi sono fatti Porto Sant’Elpidio e Olympia Agnonese sono retrocesse in Eccellenza, tutte le altre sono salve, da valutare solo la lotta play off ammesso che gli spareggi si giochino a fine giugno. In tale ottica squadre come il Vastogirardi, ad esempio, hanno il solo obiettivo di chiudere nel migliore dei modi la stagione e lanciare qualche giovane prospetto per il prossimo anno. Attenzione, questo non vuol dire che si giocherà tanto per, assolutamente. Già domenica abbiamo assistito all’impegno massimo del Giulianova contro il Campobasso, come del resto la sfida del Di Tella tra Vastogirardi e Vastese. La mente libera garantisce maggiore serenità in tutte le giocate e la mancanza di quel tarlo, che si chiama risultato, porta imprevedibilità al finale di stagione. Per questi motivi siamo certi che al Di Tella, domani pomeriggio, sarà gara vera sotto tutti i punti di vista.

la magnifica cornica del Di Tella

Mister Cudini, assisterà ancora una volta alla gara dei suoi dalla tribuna per il secondo turno di squalifica da scontare, al rientro il vice Antognozzi che ha scontato al Fadini la giornata comminata dal Giudice Sportivo. Il tecnico chiede alla squadra un ulteriore sforzo fisico prima di osservare un turno di sosta, precisamente domenica prossima. Il momento è propizio per certificare tutti i sacrifici di una stagione lunghissima ed estenuante sotto tutti i punti di vista.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio a 5, Cln Cus Molise, pari per l’under 19 nel derby contro lo Sporting Venafro

SPORTING VENAFRO      2 CLN CUS MOLISE              2 (1-2 primo tempo)  Sporting Venafro:…