Prosegue il cammino del Molise verso la fine del tunnel nel quale si trova da oltre un anno a causa della pandemia da Coronavirus. Anche i dati dell’ultimo bollettino Asrem confermano come la curva del contagio sia in continua flessione. Non si registrano infatti decessi e nessun nuovo ricovero, ma solo il trasferimento di un paziente di Lucito da Malattie infettive a Terapia intensiva. In compenso di sono due dimessi dal Cardarelli e 22 guariti. I nuovi casi accertati sono sei su 472 tamponi refertati, con il tasso di positività che supera di poco l’un per cento. Quattro i comuni interessati: Isernia, Riccia e Sesto Campano con un caso, Termoli con tre. Scende a 250 il numero degli attualmente positivi, mentre i pazienti ospedalizzati sono 20, di cui 15 in Malattie infettive e 5 in Rianimazione. Il numero dei decessi è fermo a 488 mentre continua a salire quello delle persone che hanno sconfitto il virus: sono in totale 12.797 dall’inizio della pandemia.
Numeri dunque incoraggianti che spalancano le porte della zona bianca al Molise che è la regione con l’incidenza di nuovi casi, in rapporto a 100 mila abitanti, più bassa d’Italia. Non è escluso che il passaggio dalla fascia gialla , dove attualmente si trova, alla bianca avvenga già da lunedì prossimo. Intanto slitta alle 23 l’inizio del coprifuoco, che tuttavia resta valido fino alle 5 del mattino.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 27 nuovi positivi e 19 guariti. al via prenotazioni terze dosi per chi ha da 18 anni in su

Sono 917 i tamponi refertati, da cui sono emersi 27 nuovi positivi. Torna a salire il nume…