Aperte nella tarda serata di ieri le prenotazione per la fascia d’età 59-55 anni in Molise. Come per le adesioni precedenti, è possibile farlo collegandosi alla piattaforma https://adesionivaccinazionicovid.regione.molise.it/app/f?p=300:73 e seguendo il percorso indicato, avendo sempre cura di tenere con sé codice fiscale e tessera sanitaria. Le somministrazioni non verranno effettuate per ordine di adesione, ma con il criterio dell’età.  Sull’apertura della nuova fase, il consigliere delegato alla digitalizzazione, Andrea Di Lucente, interviene precisando: “Ho letto da più parti polemiche legate al fatto che la regione Molise non abbia aperto da lunedì 10 maggio alla fascia 50-59 anni, come dichiarato dal generale Figliuolo, per giunta proprio nella sua visita a Campobasso. Il generale aveva detto una cosa diversa, ovvero che le adesioni per i 50enni sarebbero seguite all’esaurimento delle categorie prioritarie, come i fragili, gli ultra ottantenni e i settantenni. Premesso che la gestione del piano vaccinale è della struttura commissariale, passando per il vaglio della cabina di regia, vanno puntualizzate alcune questioni. In Molise stiamo andando veloci con le somministrazioni: proprio ieri c’è stato il record di vaccini effettuati. E stiamo rispettando le indicazioni in maniera ferrea. Altre regioni che hanno aperto prima ai cinquantenni non hanno assolutamente tenuto conto della presenza di un congruo numero di fragili ancora da vaccinare. Quindi, ai professionisti della polemica anche davanti a dati così eclatanti come quelli della nostra campagna vaccinale, rispondiamo che la quantità di vaccini già effettuati è altissima in rapporto alle forniture e alla popolazione. Trovo difficile che si possa continuare a voler trovare problemi anche dove non ce ne sono”.

Potrebbe interessanti anche:

Sanità, sulle partite iva scede in campo la Fials: “Intervenga il Parlamento”, chiede il sindacato

Il tema delle assunzioni rappresenta la questione centrale del sistema sanitario regionale…