Da questa settimana è finalmente possibile tornare a far visita agli anziani nelle residenze socio assistenziali. È stata firmata l’ordinanza dal Ministro Speranza che consente gli incontri dopo un anno di blocco. E’ la fine della separazione forzata, la lontananza dai propri affetti, perché proprio gli anziani hanno pagato un prezzo altissimo in questa pandemia. L’ingresso nelle RSA sarà consentito seguendo protocolli chiari e uniformi: mascherine, distanziamento e tracciamento delle presenze, oltre al Green Pass.

Anche nelle Rsa molisane si è concentrata da subito la campagna vaccinale che ha oramai messo al sicuro oltre il 90% degli ospiti con la prima dose, e oltre l’80 % con la seconda. Ciò ha consentito la possibilità di riaprire ai parenti e alle visite, che dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono state possibili solo attraverso le barriere di plexilaglas o le vetrate delle finestre, così come è accaduto alla Casa di Riposo Maria Gargani di Isernia, che finalmente riapre ai visitatori.

L ordinanza prevede anche la possibilità di uscite programmate e rientri in famiglia attraverso una specifica regolamentazione da parte dei responsabili.

Tutti gli incontri dovranno essere spalmati nel corso della giornata per evitare assembramenti e in tutti casi ogni ospite non potrà ricevere più di due visitatori alla volta.

Via libera dunque alle visite in sicurezza, e alla possibilità di donare un sorriso e una carezza ai nostri anziani, che ne hanno davvero bisogno.

Potrebbe interessanti anche:

Agnone, incontro formativo per percorsi professionali da tecnico logistico

Giovedì 21 ottobre 2021, alle ore 11:00 presso la sala conferenze di Palazzo Bonanni ad An…