Home Attualità Avvistato anche in Molise il razzo cinese Lunga Marcia
Attualità - Cronaca - Evidenza - Regione - 8 Maggio 2021

Avvistato anche in Molise il razzo cinese Lunga Marcia

È attualmente previsto alle 4,52 della prossima notte, con un margine di incertezza di 6 ore, il rientro nell’atmosfera del secondo stadio del razzo cinese Lunga Marcia 5B. Al momento il Molise insieme a tutta l’Italia centro-meridionale fa ancora parte della vastissima zona sulla quale potrebbe avvenire il rientro e che comprende l’intera Africa, l’Asia meridionale, l’oceano Pacifico, l’Australia, parte del Nord America, l’America centrale e parte del Sud America.

Il razzo cinese intanto è visibile a occhio nudo ed è stato fotografato nel cielo di Roma e non solo. A catturarne le immagini, all’alba di sabato, è stato l’astrofisico Gianluca Masi che ha detto: “L’osservazione era possibile agilmente ad occhio nudo e l’oggetto appariva chiaramente lampeggiante, a causa della sua rotazione su sé stesso: per questo la traccia mostra una fitta serie di tratti luminosi”.

Avvistamenti e foto del razzo anche in Molise, per la precisione a Rionero Sannitico, dove il 5 maggio titolare e clienti di un ristorante hanno visto e fotografato le stesse immagini: tanti tratti di luce in movimento nel cielo scuro della notte, come quelli di un immaginario treno stellato. È lui, il razzo Lunga Marcia.

Dal ministero degli esteri della Cina intanto invitano alla tranquillità e sostengono che è estremamente basso il rischio di danni sulla Terra, causati dalla ricaduta dei frammenti del secondo stadio del razzo, lanciato il 29 aprile, per inviare nello spazio il primo modulo della stazione spaziale orbitante cinese. Secondo Pechino, i frammenti del secondo stadio dovrebbero distruggersi completamente  al rientro nell’atmosfera .

La Cina ha investito miliardi di dollari nell’esplorazione spaziale nel tentativo di accrescere la sua statura globale di potenza tecnologica, seguendo le orme di Stati Uniti, Russia ed Europa. Il lancio del 29 aprile del primo modulo della stazione spaziale cinese, che ospita attrezzature di supporto vitale e uno spazio utile gli astronauti, è stato un passaggio chiave nell’ambizioso piano di Pechino per stabilire una presenza umana permanente nello spazio. E con il ritiro della Stazione Spaziale Internazionale, la Cina potrebbe restare l’unica nazione ad avere una stazione spaziale permanente in orbita terrestre.

Potrebbe interessanti anche:

I colori dello sport oltre le divisioni politiche. A Campobasso centrodestra e PD uniti

I colori dello sport oltre le casacche della politica. E’ questo lo spirito di una m…