Il ritmo delle vaccinazioni va tenuto alto. in sostanza: piede sull’acceleratore. Continuare sulla strada intrapresa e fare sempre meglio. L’idea, l’obiettivo è unanime e lo sforzo deve essere tale a tutti i livelli. Immunizzare tutti e al più presto per debellare il virus e riappropriarsi della normalità della vita. Con l’estate alle porte la vaccinazione assume valenze molteplici, non solo come esigenza sanitaria, ma anche economica, per il turismo, ad esempio, e le attività produttive, per cui c’è la necessità di ripartire con slancio.
Da oggi, dalle ore 9, ha preso il via via l’adesione alla campagna vaccinale anche per la fascia d’età 65-60. La modalità ormai è nota. C’è una piattaforma cui accedere
adesionivaccinazionicovid.regione.molise.it . Occorre però tenere a mente che si tratta di adesioni e non di prenotazioni. Dalla Regione spiegano infatti che è una modalità per fornire l’elenco di chi intenda vaccinarsi, una sorta di mappa conoscitiva, per permettere alle squadre di vaccinatori di organizzare il lavoro e dunque agire con più precisione e velocità. Viene ribadito che le linee guida saranno rispettate e cioè si seguirà l’ordine di età e non quello di adesione alla piattaforma. In sostanza si continuerà a vaccinare smaltendo prima le fasce d’età che hanno precedenza qualora per loro non siano ancora terminate le somministrazioni. Cioè la fascia dei 70enni e a scendere fino ai 65
Intanto, per aderire alla campagna vaccinale, da oggi i nati tra il 1961 e il 1957 potranno andare sull’apposito sito ed cliccare sull’apposito pulsante seguendo le tenendo a portata di mano codice fiscale e tessera sanitaria.
per esigenze particolari esiste la sezione “note” oppure gli indirizzi mail messi a disposizione dalla Regione. Continuiamo spediti con le adesioni – ha spiegato il consigliere delegato alla Digitalizzazione, Andrea Di Lucente -. Stiamo lavorando con la struttura commissariale, a cui compete il piano vaccinale, per apportatore ulteriori modifiche in vista delle adesioni per le fasce d’età più giovani”.

Potrebbe interessanti anche:

A Larino la presentazione del libro “Ciao Giù”, un contributo alla memoria dell’agente ucciso nella strade di via Fani

Si terra domani, 30 luglio, alle 18.30, nel palazzo Ducale di Larino la presentazione del …