Home Attualità Macchiagodena, “Un mese di libri”: il primo incontro l’8 maggio con Francesco De Core

Macchiagodena, “Un mese di libri”: il primo incontro l’8 maggio con Francesco De Core

Da sabato 8 a sabato 29 maggio 2021, per quattro giornate del mese in corso, si terrà a Macchiagodena, in provincia di Isernia, la prima edizione di Un Mese di Libri, la manifestazione dedicata al libro e alla lettura, che l’Amministrazione comunale locale, guidata dal sindaco Felice Ciccone, realizza in collaborazione con il network Borghi della lettura, e promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune molisano.

Macchiagodena riparte dai Libri. Riparte dalla Cultura. In realtà, però, per il paese non si tratta di ripartire, perché non si è mai fermato sul fronte delle proposizioni di idee culturali e del mettere nero su bianco diversi progetti, aventi anche finalità di sviluppo turistico del territorio. In questo mese di maggio saranno presentati quattro libri di importanti autrici ed autori, premiati poeti e scrittori giovani e meno giovani attraverso il Concorso Genius Loci. La storia e la memoria, oggi più che mai, servono ad abbracciare tutti e sono motori e protagonisti delle identità. Macchiagodena vuole festeggiare il libro e la lettura, provare a creare nuovi lettori. Solo con la cultura e con il sapere è possibile affrontare le sfide che la vita riserva, e che, come tutti sanno, da un po’ di mesi si presentano come sfide molto più dure del solito.

L’iniziativa di quello che si puo’ definire una sorta di Maggio dei Libri rappresenta lo spiraglio di luce per ciò che era in partenza il progetto intorno alla Cultura, sul quale Macchiagodena ha sempre puntato, e partito nel 2016 con l’adesione al network “Borghi della lettura”. Da allora, si sono tenute una serie di presentazioni di libri, con tanti motivi di soddisfazione. Leggere è un fondamentale presidio di conoscenza, è la voglia di conoscere, la possibilità di scoprire il proprio borgo, la propria regione, l’Italia tutta, ma non solo. Una vera crescita culturale e personale. Leggere è libertà. E a Macchiagodena si crede fortemente in questo.

Sabato 8 maggio 2021, alle ore 17,30, l’appuntamento di apertura della manifestazione con il giornalista e scrittore, vicedirettore del Corriere dello Sport, Francesco de Core, che porterà nel paese isernino il suo ultimo libro Mondiali 1982. La rivincita. Dalla polvere alla gloria: il trionfo dell’Italia (Editore Diarkos). Ne parlerà con l’autore, Mauro Carafa, giornalista della Rai, coordinerà Giuseppe Rapuano, giornalista, direttore del giornale online CinqueW News.

Il secondo appuntamento si terrà sabato 15, alle ore 17,30, e vedrà come protagonista la giornalista e scrittrice Nadia VerdileCarne Viva. Una saga italiana fra Otto e Novecento (Pacini Fazzi Editore) è il titolo del romanzo che l’autrice presenterà al pubblico molisano. Del libro, Verdile, ne parlerà con Tonino Danese, giornalista di Telemolise; coordinerà la giornalista di Officina dei Giornalisti, Miriam Iacovantuono.

Lidia Luberto, giornalista e scrittrice, nel terzo appuntamento, quello del 22 maggio, alle ore 17,30, presenterà il suo libro Miriam Mafai (Pacini Fazzi Editore). L’autrice dialogherà con Sara Scalia, giornalista e figlia di Miriam Mafai, e con Giovanni Mancinone, giornalista e vicepresidente dell’Assostampa Molise.

L’ex ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo del Governo italiano, Massimo Bray, attualmente direttore generale dell’Istituto della Enciclopedia Treccani, sabato 29, alle ore 17,30 sarà a Macchiagodena col suo Alla voce cultura. Diario sospeso della mia esperienza di Ministro (Manni Editore). Giovanni Cerchia, ordinario di Storia Contemporanea all’Università degli Studi del Molise parlerà del libro con l’autore; coordinerà Valentina Ciarlante, giornalista di Teleregione Molise.

Tra gli appuntamenti previsti in Un Mese di Libri, che si terranno tutti in Piazza Ottavio De Salvio (in caso di maltempo nella Biblioteca Comunale), il 29 maggio, si svolgerà anche la cerimonia per il Conferimento del Premio Nazionale “Genius Loci”, con i riconoscimenti ai vincitori del concorso letterario per poeti e scrittori ideato dal Comune di Macchiagodena.

Il Comune di Macchiagodena è da sempre in prima linea sul fronte delle proposizioni di idee culturali e del mettere nero su bianco diversi progetti, aventi anche finalità di sviluppo turistico del territorio. Come l’iniziativa lanciata qualche mese fa, Genius Loci, che ha avuto un successo e un tam tam mediatico inaspettato. Oltre 100 le prenotazioni arrivate dai turisti di tutta Italia, che in cambio di un libro riceveranno il soggiorno gratis nel piccolo borgo.

Potrebbe interessanti anche:

Poggio Sannita appare tra le pagine della Settimana Enigmistica

È con grande sorpresa che alcuni cittadini altomolisani su Facebook hanno posto all’…