Home Attualità Giornata mondiale della Croce Rossa: la bandiera esposta dal Comune di Isernia
Attualità - Evidenza - Isernia - 5 Maggio 2021

Giornata mondiale della Croce Rossa: la bandiera esposta dal Comune di Isernia

 

La bandiera della Croce Rossa sventolerà sul Comune di Isernia. Nel pomeriggio di ieri il sindaco Giacomo d’Apollonio ha incontrato due Volontarie del Comitato di Isernia della CRI, dalle quali ha ricevuto lo storico vessillo dell’Associazione. Il Comune di Isernia, infatti, anche quest’anno ha aderito alla Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, che si svolgerà il prossimo 8 maggio. Le celebrazioni si svolgeranno il giorno della nascita di Henry Dunant (8 maggio 1828), considerato il fondatore dell’Associazione.

Nell’occasione il primo cittadino ha voluto ringraziare i Volontari della CRI Isernia per l’impegno profuso per l’intera comunità, soprattutto in questo periodo di pandemia, sottolineando come la Croce Rossa sia diventata negli anni un punto di riferimento per il territorio isernino. Il sindaco d’Apollonio, inoltre, ha sottolineato l’importanza della collaborazione instaurata tra le istituzioni e l’Associazione, sia per quanto riguardo l’ambito sanitario che per le attività di protezione civile. Le Volontarie presenti alla cerimonia hanno ricordato che l’intento della Croce Rossa è quello di promuovere i sette princìpi fondamentali della CRI, che sono la guida e il faro di tutti coloro che hanno aderito al sodalizio: Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontariato, Unità e Universalità.

“Ringrazio il sindaco d’Apollonio per averci accolti e per aver aderito alle celebrazioni della Giornata Mondiale della Croce Rossa – ha dichiarato il presidente CRI Isernia, Fabio Rea –. L’8 maggio dovrà essere soprattutto un momento di riflessione per tutti noi. Oggi la società non può prescindere dal mondo del volontariato: aiutare il prossimo non solo è indispensabile per il benessere collettivo ma anche per quello personale. Promuovere la cultura dell’altruismo, soprattutto nei nostri contesti cittadini sarà la sfida che si dovrà vincere nel mondo post-pandemia. Il Comitato di Isernia, ad oggi, può contare su 120 Volontari, inoltre sono in tanti che stanno frequentando il corso base per accedere all’Associazione. Numeri che testimoniano quanto Isernia sia legata alla Croce Rossa. Ci attendono mesi in cui saremo impegnati su più fronti: la campagna vaccinale anti-covid, lo screening di massa, il trasporto degli infermi, il sostegno agli indigenti, le campagna di sensibilizzazione a livello sanitario e ambientale. In cantiere, inoltre, ci sono tanti altri progetti che mirano a promuovere uno sviluppo sostenibile dell’intera provincia di Isernia. Sono certo che i nostri Volontari saranno in prima linea per favorire il benessere collettivo”.

Potrebbe interessanti anche:

Carovilli, scatta divieto di sosta per il rifacimento dell’asfalto

Sono iniziati a Carovilli i lavori per il rifacimento dell’asfalto lungo il tratto d…