Quattro minori, tutti stranieri, sono stati denunciati dai carabinieri di Bojano per aver simulato un tentativo di suicidio. L’episosio risale al 20 novembre scorso quando due ragazzi ospiti di un centro per minori non accompagnati erano riamasti feriti: uno era precipitato da una finestra della struttura mentre un suo compagno aveva legato una tenda ad un termosifone ma era stato bloccato da un operatore del centro. Le indagini hanno consetito di accertare che si era trattato di una simulazione: i quattro avrebbero inscenato i tenattivi di suicidio per essere ammessi ad una fase successiva del programma di protezione nei loro confronti che prevedeva anche una retribuzione. Tutti dovranno ora rispondere del reato di procurato allarme.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 27 nuovi positivi e 19 guariti. al via prenotazioni terze dosi per chi ha da 18 anni in su

Sono 917 i tamponi refertati, da cui sono emersi 27 nuovi positivi. Torna a salire il nume…