Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Isernia, Antonio Sicuranza, ha revocato la misura cautelare dei domiciliari nei confronti del noto commerciante del centro storico arrestato due giorni fa a Isernia. Accolta in pieno la linea difensiva del legale di fiducia, l’avvocato Giovancarmine Mancini, che si è detto molto soddisfatto del risultato, anche alla luce del fatto che il pubblico ministero Marco Gaeta aveva chiesto la detenzione in carcere. “Dispiace per la rappresentazione che ne è venuta fuori, non si tratta affatto di un pericoloso criminale – ha commentato – ma di una persona per bene che non ha mai avuto intenzione di spacciare”. La notizia dell’arresto da parte della Squadra Mobile dell’uomo – circa 50 anni, molto conosciuto a Isernia – aveva suscitato grande clamore. Secondo quanto comunicato dalla questura, gli agenti di polizia gli avevano sequestrato 29 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e banconote di piccolo/medio taglio per un totale di 400 euro circa. Lo stupefacente sarebbe stato destinato a una clientela di assuntori con una maggiore disponibilità economica del capoluogo. Una tesi evidentemente ritenuta non valida dal gip, che ha sposato la linea dell’avvocato difensore e rimesso in libertà il commerciante.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 27 nuovi positivi e 19 guariti. al via prenotazioni terze dosi per chi ha da 18 anni in su

Sono 917 i tamponi refertati, da cui sono emersi 27 nuovi positivi. Torna a salire il nume…